RetroNerd : il gioco “Pokemon” per Playstation

Pokèmon è uno dei franchise più redditizi della Nintendo quindi vi chiedere se il titolo di questo articolo sia clickbait; la riposta è “nì”, infatti nei mercati rionali era possibile comprare un gioco per Playstation intitolato proprio Pokèmon

Un Pikachu decisamente diverso

pikachu ash
Molti bambini negli anni ’90 si sono appassionati al brand Pokèmon grazie all’anime – Photo Credit: Game Rant

La storia che vi racconteremo oggi accumuna molti ragazzi che negli anni ’90 si appassionarono ai Pokèmon grazie all’anime mandato in onda su Italia 1 e che non avevano a disposizione un Game Boy per giocare i giochi di prima generazione della serie. Nel 1999 in Italia assistiamo al boom dei mostriciattoli tascabili di Game Freak; Pikachu e co. conquistarono grandi e piccini, il merchandising Pokèmon era ovunque, tranne, ovviamente, che su le console rivali della Nintendo, come il Sega Saturn e la Playstaton.

Nei mercati rionali era però possibile acquistare una copia pirata del gioco dei Pokémon per Playstation. Il Fac Simile del gioco presentava in copertina Pikachu e Mewtwo su uno sfondo rosso fatto in malo modo. Cosa trovavano i bambini dell’epoca all’interno del compact disc? di certo non un gioco dedicato ai Pocket Monster e il protagonista era ben diverso da Pikachu.

Rescue Shot, follia made in Japan

rescue shot ps1
Rescue Shot era uno dei giochi più folli per Playstarìtion – Photo Credit: Tradera.com

Il gioco che si trovava all’interno del compact disc era Rescue Shot, un demenziale sparatutto (completamente in giapponese essendo un gioco importato) in cui si interpretava una volpe antropomorfa che aveva come hobby quello della caccia; obbiettivo del gioco era permettere al coniglio Bo di sopravvivere agli attacchi nemici sparando alle varie fiere che incontrava sul suo cammino. Dopo il colpo al cuore ricevuto per non aver trovato il gioco dei Pokèmon i giocatori avevano davanti una perla trash che se giocata insieme ad un amico sapeva intrattenere come pochi altri titoli del genere.

Rescue Shot: ore e ore di divertimento garantito

rescue shot ps1
Rescue Shot era sicuramente un gioco divertentissimo se giocato in co-op Photo Credit: Universal Game List

Il gameplay di Rescue Shot era così semplice che lo rendeva appetibile per qualsiasi utente: il titolo di Namco strizzava l’occhio agli amanti delle sale giochi che negli anni ’90 proponevano titoli come Time Crisis o il primo House of the Dead ma allo stesso tempo aveva uno stile unico che catturava il giocatore sin dai primi minuti. Il gioco rendeva al meglio se si aveva a disposizione una Light Gun che permetteva di sparare più rapidamente di un comune Dualshock dell’epoca. L’unico difetto riscontrabile in Rescue Shot era la longevità; per terminare lo sparatutto di Namco infatti bastavano una manciata di ore. Questa problematica era comunque arginata dall’alto tasso di rigiocabilità del titolo.

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia: https://www.facebook.com/metropolitanmagazineitalia

Pagina Facebook InfoNerd: https://www.facebook.com/InfoNerd.MMI/

Twitter metropolitan Magazine Italia: https://www.twitter.com/MMagazineItalia

© RIPRODUZIONE RISERVATA