Sport

Retribution : il loro leader è l’Hacker

La storyline dell’Hacker che appariva nei promo di Smackdown fino a poche settimane è stata accantonata dalla WWE ma è stata in parte riesumata nell’ultima puntata di RAW. La Superstar che doveva interpretare l’hacker intatta è il leader della Retribution.

Retribution : ecco chi è a capo della stable

Grande colpo di scena a RAW – Fonte : WWE

A RAW abbiamo assistito ad un grande plot twist : Mustafa Ali è il leader della Retribution. La Superstar di origini pakistane ha scagliato i suoi sottoposti contro la Hurt Business, con cui è in faida dal suo passaggio nello show rosso.

Ripensando ai promo dell’Hacker di Smackdown tutto torna : si vociferava infatti che Ali avrebbe interpretato quella gimmick, un personaggio inquadrato di spalle che vestiva una felpa nera. Anche i membri della stable di RAW avevano inizialmente il volto coperto da una maschera e ds un cappuccio di una felpa.

È ora chiaro che la WWE ha cambiato direzione per la storyline dell’Hacker rendendolo il leader di una fazione anarchica. Ora si spiega anche perché la Retribution appare solo a RAW. Con il passaggio nello show rosso di Alì la stable appare solo nel roster del loro leader.

L’unico dubbio rimasto riguarda l’allineamento del gruppo : finora sono sempre apparsi come degli heel ma il loro leader è un babyface nato e sono in faida con la Hurt Business, a loro volta heel.

Le prossime puntate di RAW ci aiuteranno a capire di più su questa stable che avrà sicuramente un ruolo fondamentale a breve. Con le Survivor Series che si terranno a novembre infatti è facile immaginare che la Retribution prenderà parte in uno dei Traditional Elimination Match che caratterizzano il pay per view autunnale.

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia : https://www.facebook.com/metropolitanmagazineitalia

Pagina Facebook Metropolitan Wrestling : https://www.facebook.com/wrestlingmetropolitan

Twitter Metropolitan Magazine Italia : https://www.twitter.com/MMagazineItalia

Back to top button