16.5 C
Roma
Maggio 15, 2021, sabato

Ristrutturazione casa: da dove iniziare?

- Advertisement -

Come iniziare la ristrutturazione di casa col piede giusto? La buona riuscita di una ristrutturazione dipendeinnanzitutto dal progetto. Certo, anche la qualità dei materiali utilizzati e la competenza di chi esegue i lavori rivestono un’importanza fondamentale, ma è la fase di progettazione la vera pietra miliare che determina il successo (o l’insuccesso) di tutto il processo di ristrutturazione. Vediamo perché.

Progetto completo, preventivo attendibile

Innanzitutto, un progetto di qualità e soprattutto completo determina l’accuratezza del preventivo di ristrutturazione. Avere un preventivo dettagliato, completo e trasparente è fondamentale per capire cosa e quanto si può fare con il budget a disposizione. Solo con un progetto coordinato e completo in ogni sua parte è possibile procedere con la redazione di un preventivo attendibile.

Meglio diffidare dunque dei progetti approssimativi, che spesso corrispondono a preventivi low cost e a prestazioni altrettanto low cost: le spese, quelle vere, si paleseranno in corso d’opera, sotto forma di ritardi, imprevisti, spese extra e tanto, tanto stress.

Quando in gioco c’è la propria abitazione, conviene non scendere a troppi compromessi e affidarsi a servizi affidabili di ristrutturazione casa come Io Ristrutturo e Arredo, il network tutto italiano di professionisti e punti vendita di interior design. I professionisti di Io Ristrutturo e Arredo realizzano progetti di ristrutturazione e arredamento all inclusive, con preventivi trasparenti e definitivi; il cliente si relaziona con un unico referente di fiducia, che coordina ogni fase della ristrutturazione, dalla gestione del cantiere agli aspetti burocratici, e assicura la corretta esecuzione del progetto nei tempi previsti.

Progetta subito spazi, arredi, impianti

Oltre all’aspetto legato ai costi, il progetto è fondamentale anche per andare a definire gli aspetti estetici e funzionali dell’abitazione, che vengono decisi a partire dai gusti e dalle esigenze di chi la abiterà.

A tal proposito, il consiglio è di non limitare il progetto ai soli aspetti tecnici, ovvero agli interventi in muratura e alla suddivisione degli spazi, ma estenderlo anche alla proposta di arredo e alla disposizione degli impianti. Per ottenere un risultato finale in linea con le aspettative, infatti, conviene partire dalle esigenze abitative e da queste definire gli aspetti tecnici della ristrutturazione, non viceversa.

Se, ad esempio, il sogno è avere una cucina ad isola, già in fase di progetto si dovranno predisporre gli allacci degli impianti (idrico, elettrico e gas) a pavimento; anche la cappa e l’illuminazione dovranno essere posizionate sopra l’isola. Dimenticarsene in fase di progettazione per poi rifare il lavoro in un secondo momento si rivelerà molto dispendioso.

In generale, inserire nel progetto di ristrutturazione anche gli arredi serve per ragionare sugli ingombri e sulle posizioni, in modo da trovare configurazione ottimale, in base ai gusti estetici e alle esigenze pratiche.

Ristrutturazione casa: un progetto completo, zero problemi

Arrivando a leggere fin qui si è certamente compreso quanto il progetto, spesso sottovalutato, sia in realtà il primo e indispensabile passo per ristrutturare casa in modo consapevole, uno strumento prezioso per valutare ogni aspetto, anche eventuali vincoli e criticità, prima di iniziare i lavori.

Solo progettando con anticipo e con estrema precisione spazi, ambienti e arredi sarà possibile realizzare la casa dei propri sogni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
Mr. Redhttps://metropolitanmagazine.it/
Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e questo è quanto basta.
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -