Attualità

Scossa di terremoto 4.1 tra Abruzzo e Marche, nessun danno

Oggi alle ore 13.18 è stata avvertita tra Abruzzo e Marche una scossa sismica di magnitudo 4.1. L’epicentro è stato nel mar Adriatico, sulla costa nella provincia di Ascoli Piceno. La Protezione Civile dopo alcune verifiche ha assicurato che non c’è stato alcun danno significativo.

Avvertita tra Abruzzo e Marche scossa sismica di magnitudo 4.1 con epicentro lungo la costa marchigiana alle ore 13.18

Alle ore 13.18 tra Abruzzo e Marche sono state tante le segnalazioni della scossa sismica avvertita dai cittadini. È stata infatti rilevata una scossa di terremoto di magnitudo 4.1 nel Mare Adriatico, più precisamente sulla costa della provincia di Ascoli Piceno. Subito le persone si sono allarmate, cercando sui social le informazioni. Un utente scrive: “Penso che il trauma da terremoto è qualcosa di cui non potremo mai liberarci”. Successivamente, altre due scosse di assestamento di magnitudo 2.4 e 3 alle ore 13.22 e 13.39.

Dopo le verifiche del Dipartimento della Protezione Civile in combinazioni con le sale operative di Abruzzo e Marche, hanno comunicato che la scossa non ha apportato nessun danno significativo. Trenitalia invece ha subito adottato delle misure preventive, sospendendo il traffico ferroviario sulla linea Ancona-Pescara. In particolare il tratto che riguarda le stazioni ferroviarie tra Pedaso e Porto San Giorgio è completamente fermo. Trenitalia sta effettuando le verifiche necessarie che non saranno concluse prima delle ore 17.30 in modo tale da poter riprendere il servizio regolare.

Mar Adriatico e terremoto, zona di pericolosità sismica media

La sismicità del Mar Adriatico è frequente e considerata di un’entità pericolosa media. Negli anni infatti sulla costa marchigiana sono stati diversi gli episodi sismici che hanno allertato la popolazione. L’evento pericolo più recente si verificò nel 1987, quando nel Mar Adriatico si registrarono diverse scosse di terremoto di magnitudo comprese tra 4.0 e 4.9. L’Ingv ricorda inoltre il terremoto di intensità più elevata registrata nel territorio che accadde nel 1882, con una magnitudo pari a 5.2.

Camilla Tecchio

Back to top button