Cronaca

Serie A, 24^ giornata: Crotone-Roma 0-2, i giallorossi scavalcano il Napoli in classifica.

 

Il lunch-match della ventiquattresima giornata del massimo campionato di calcio italiano si gioca a Crotone. Gli squali calabresi, guidati da mister Nicola, ricevono nell’impianto dello ‘Scida’ la Roma di Spalletti in una gara importantissima per entambe le compagini: il Crotone, penultimo in classifica in virtù della sconfitta patita contro la Juventus nel recupero di campionato, rincorre una difficilissima salvezza. Vincendo contro i giallorossi, i rossoblu potrebbero scavalcare momentaneamente il Palermo (accaparrandosi il terzultimo gradino) mettendo pressione all’Empoli, detentore dell’ultimo posto disponibile per rimanere in Serie A, di scena a Milano contro un’Inter ferita ed arrabbiata per la sconfitta dello Stadium di Torino. La Roma, dopo la rotondissima vittoria casalinga ai danni della Fiorentina, cerca la continuità di risultati in trasferta (sconfitta a Genova per mano della Sampdoria nell’ultima apparizione lontano dello stadio ‘Olimpico’) affidandosi alla maggiore tecnica della rosa a disposizione dell’allenatore di Certaldo. I giallorossi sono chiamati a rispondere alla vittoria del Napoli sul Genoa (trionfo partenopea firmato da Zielinski e Giaccherini al S.Paolo) che ha relegato i capitolini al terzo, temporaneo, posto in classifica. Come per il Crotone, i romani dovranno incamerare i tre punti per mettere pressione al battistrada Juventus, di scena a Cagliari nel posticipo domenicale del campionato. Sogni scudetto e speranze salvezza. Dzeko contro Falcinelli, Szczesny di fronte a Cordaz, Spalletti e Nicola. Non è un ‘testa-coda’ ma poco ci manca; benvenuti, cari lettori, alla sfida di pranzo della ventiquattresima giornata. Chi mangia pesante, è perduto.

PRECEDENTI– L’unico precedente fra le due compagine è lo scontro dello stadio ‘Olimpico’ nel girone d’andata: nell’occasione, la valanga giallorossa travolse con un netto passivo (4-0) i calabresi con le reti di Salah, El Shaarawy e la doppietta di Dzeko. Palladino, passato nella sessione invernale di calciomercato al Genoa di Juric, fallì la realizzazione dagli undici metri nel secondo tempo.
STATISTICHE– Terza contro penultima. Secondo miglior attacco (48 reti per i giallorossi) contro il terz’ultimo (20 reti calabresi) del campionato. Le statistiche difensive sorridono ancora alla Roma: i giallorossi detengono la seconda miglior difesa del torneo con 21 reti incassate mentre il Crotone possiede la peggior retroguardia del campionato avendo incassato 40 goal in ventitre turni. I due tecnici si affidano ai rispettivi bomber: Dzeko e Falcinelli (rispettivamente 17 e 8 reti in campionato) guidano l’attacco delle due compagini. Russo arbitrerà il match coadiuvato da Paganessi ed Alassio, dal quarto uomo Valeriani e dagli addizionali Massa e Sacchi; il fischietto di Nola ha diretto la gara d’andata fra le due formazioni: 4-0 netto della Roma allo stadio ‘Olimpico’. Nelle altre tredici occasioni, i giallorossi hanno vinto nove volte, pareggiato una e perso tre match con Russo direttore di gara.
FORMAZIONI – Roma (3-4-2-1) : Szczesny; Fazio, Manolas, Rudiger; Peres, Strootman, Paredes, Emerson; Salah, Nainggolan, Dzeko. All. Spalletti

Crotone (4-5-1) : Cordaz; Ceccherini, Dussene, Ferrari, Rosi; Capezzi, Acosty, Crisetig, Mesbah, Tonev; Falcinelli. All. Nicola

LA GARA – Ritornare al secondo posto gettando un timido sguardo verso la Juventus prima. Coltivare le ultime speranze di permanenza in Serie A. Nel teatro calabrese dello ‘Scida’, Crotone e Roma inaugurano le gare domenicali della massima serie di calcio italiana. Dopo la roboante vittoria casalinga ai danni della Fiorentina, i giallorossi sono alla ricerca di continuità di risultati fuori dalle mura amiche dello stadio Olimpico mentre il Crotone (sconfitto nelle ultime due di campionato da Palermo e Juventus) cerca spasmodicamente di accumulare punti per tener vivo il sogno, difficile, della salvezza. Battere una grande per istillare nella rosa la ferma covinzione di poter centrare l’obiettivo stagionale; la Roma dal canto suo non deve sottovalutare la forza degli avversari, Juventus e Napoli corrono ed i giallorossi non possono permettersi di rimanere indietro. Lo ‘Scida’ fa da sfondo al lunch-match domenicale, in terra calabrese (a distanza di pochi giorni) s’incrociano nuovamente sogni scudetto e speranze salvezza, benvenuti a Crotone-Roma. Primi minuti di match bloccati: la Roma non trova gli spazi per sfondare l’attenta difesa calabrese, la densità nei primi metri della banda Nicola costringe i giallorossi ad un possesso palla lento e macchinoso. Al ’10 occasione per i padroni di casa: Acosty ruba palla e s’invola verso l’area di rigore capitolina, il ghanese scarica la sfera per Tonev che calcia dal limite trovando l’attenta risposta di Szczesny. Al ’16 contatto dubbio fra Salah e Ferrari, Russo decreta la massima punizione su segnalazione dell’assistente. Sul dischetto si presenta Dzeko: il bosniaco calcia rasoterra ma il pallone termina sul fondo. Secondo errore consecutivo dagli undici metri per l’attaccante giallorosso. Al 20′ altra palla goal per gli ospiti: Emerson mette al centro un bel pallone sul quale si avventa Salah a centro area, il colpo di testa dell’egiziano termina alto sopra la traversa. Risposta ospite affidata a Tonev dopo un minuto: il bulgaro calcia da fuori ma l’estermo difensore giallorosso è attento e blocca agevolmente a terra. Al ’40 gli ospiti mettono la freccia: Strootman serve Nainggolan che scambia a limite dell’area con Salah, il pallone di ritorno dell’egiziano viene trasformato in oro dalla perfetta girata del ‘Ninja’. Roma avanti a Crotone. In archivio i primi quarantacinque minuti di gioco: meritato vantaggio della Roma, la manovra giallorossa è stata spesso bloccata dall’attenta difesa calabrese capace di creare grandissima densità nella propria metà campo. Lo squillo di Nainggolan costringerà gli squali calabresi ad abbandonare il fortino eretto davanti a Cordaz, i giallorossi avranno più spazio di manovra per pungere in contropiede.

 

 

Nainggolan, l’uomo del vantaggio. Foto dal Web.

 

Parte forte la Roma, determinata a chiudere il match: cross ben calibrato di Strootman al ’47, Dzeko non trova l’impatto con il pallone, Salah alle sue spalle si ma il tiro è debole. Blocca facilmente Cordaz. Al ’50 azione in velocità degli ospiti, Salah serve Dzeko a centro area, la girata repentina del bosniaco termina alta. Tre minuti dopo, giocata sontuosa di Nainggolan che pesca Dzeko in area di rigore, il tiro del bosniaco centra la traversa dopo una deviazione avversaria. Sul calcio d’angolo seguente calciato da Paredes, Fazio sovrasta il mucchio timbrando il palo con un bel colpo di testa a Cordaz battuto. Al ’59 Acosty si crea lo spazio per calciare dai venti metri, il siluro del ghanese costringe Szczesny alla respinta di pugno. Al ’77 raddoppio giallorosso: manovra avvolgente della Roma, filtrante di Paredes per Salah che offre il più facile dei tap-in a Dzeko per 2-0 capitolino. Diciottesimo goal in Serie A per il ‘cigno’ di Sarajevo, il quarto nelle ultime cinque.

 

 

 

Dzeko, diciottesimo goal in Serie A per il bosniaco.

 

Al ’87 Acosty, il migliore dei suoi, salta agevolmente Rudiger ma il successivo tiro termina lontanissimo dallo specchio della porta avversaria. Sul morire della disputa, Trotta si crea lo spazio per impensierire l’estremo difensore giallorosso. Tiro debole sul quale Szczesny è attento. È l’ultimo sussulto del lunch-match dello ‘Scida’: la Roma aggira l’ostacolo Crotone grazie alle reti, una per tempo, di Nainggolan e Dzeko, attuale capocannoniere della Serie A. La vittoria in terra calabrese permette a Spalletti di scavalcare nuovamente il Napoli di Sarri al secondo posto, piazzandosi momentaneamente a -4 dalla Juventus. Il Crotone, attento in difesa ma poco pungente davanti, resta mestamente penultimo con tredici punti accumulati in ventiquattro gare. La salvezza diviene sempre più un miraggio sbiadito per la banda Nicola.

 

ANDREA MARI.

https://wordpress.com/post/metropolitandotblog.wordpress.com/9433

https://twitter.com/AndrewMari1988

https://www.facebook.com/andreapendragon

 

Adv

Related Articles

Back to top button