CalcioSport

Politano regala la prima gioia a Iachini: 2-1 al Mapei Stadium

Ci troviamo al Mapei Stadium emiliano, è la 16a giornata di Serie A e siamo tutti in attesa di una sfida estremamente delicata: Sassuolo-Crotone. Un punto in classifica separa le due squadre, con i neroverdi al diciassettesimo posto a 11 punti, mentre i pitagorici sono nella posizione immediatamente superiore. Chi saprà ribaltare i pronostici?

FORMAZIONI

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Goldaniga, Acerbi, Peluso; Mazzitelli, Missiroli, Cassata; Berardi, Falcinelli, Politano.  Allenatore: Iachini

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Sampirisi, Ajeti, Ceccherini; Rohden, Barberis, Mandragora, Stoian, Martella; Budimir, Tonev.    Allenatore: Zenga

Gli emiliani sono reduci dalla batosta subita al Franchi domenica scorsa per mano della Fiorentina, un 3-0 che ha lasciato con l’amaro in bocca il nuovo tecnico Iachini, all’esordio sulla panchina neroverde in campionato; i calabresi, reduci dalla pesante sconfitta casalinga con l’Udinese, hanno anch’essi bisogno di punti per scacciare lo spauracchio retrocessione, guidati dalla nuova guardia targata Zenga.

SPAZIO AL SALUTO DI DAVIDE NICOLA

E’ stato un saluto toccante che è riuscito a riflettere tutto il cuore che ha messo Davide Nicola nella causa Crotone, e queste sono le sue parole:

“Sono rimasto a Crotone quasi 500 giorni. Tanti. Non dimentico che il comune mi ha conferito una menzione speciale. E’ stato li’ che ho tolto i panni del turista e quelli dell’allenatore in trasferta per diventare formalmente un vostro cittadino. Ho sentito la responsabilità perché Crotone è entrato a far parte della mia storia personale e lo sarà anche in futuro e spero che per voi sia lo stesso. Abbiamo vissuto assieme un’esperienza personale che definire intensa sarebbe riduttivo. Abbiamo fatto qualcosa che resterà indelebile in tutti noi. Il Crotone mi ha dato una grande opportunità e devo ringraziare tutti a partire dal presidente Vrenna. Sono qui per dirvi GRAZIE. Per l’esempio che avete dato in trasferta in tutta Italia. Per il calore e l’affetto che mi avete dato, ma soprattutto la determinazione, la tenacia che avete avuto e la perseveranza nell’affrontare la vita nei piccoli e grandi problemi. Siete stati un’ispirazione. Grazie per avermi fatto scoprire questa terra giorno dopo giorno. Una bellezza quella di Crotone che se me lo permetterete continuerò a rappresentare. Mi sarebbe dispiaciuto non salutarvi come si deve. Questo era il momento giusto per salutarvi tutti e dirvi in poche righe quello che ho provato e provo. Crotone rimarrà una pagina indelebile nella mia carriera e vi porterò sempre nel cuore. Ci rivedremo o in campo o da turist tornerò e vi saluterò di nuovo a tutti. Non vi scorderò mai, non mollate e credeteci sempre perché restando tutti uniti si può fare qualsiasi cosa. Ciao a tutti”.

Risultati immagini per davide nicola se ne va
Lo vogliamo ricordare così Davide Nicola – immagine di “Ansa”

PRECEDENTI

Un solo precedente in Serie A tra Sassuolo e Crotone con i neroverdi a fare da padroni di casa: nello scorso campionato, il 16 ottobre, finì 2-1 per il Sassuolo con vantaggio crotonese di Falcinelli, oggi al Sassuolo, pareggio di Sensi e gol vittoria di Iemmello per i padroni di casa ad una manciata di minuti dalla fine.

Risultati immagini per mapei stadium sassuolo
Ore 18.00, Mapei Stadium del Sassuolo – immagine di “Bergamo Post”

CRONACA

Insomma un vero e proprio scontro salvezza da ultime posizioni che, in caso di sconfitta per una delle due compagini, porterebbe ad un insabbiamento significativo verso la tragica caduta in Serie B. Ad arbitrare il match di oggi è Manganiello, assieme ai propri collaboratori Valeriani e Tolfo e, in caso di necessità, del silente Var.

Fin dai primi istanti sembra aver preso meglio le misure il Crotone di Walter Zenga che al 5′ guadagnano il primo calcio d’angolo, dimostrando coraggio e voglia di rivalsa, ma si tratta solo di una breve frazione perché dopo la conquista di un buon calcio di punizione di Berardi il Sassuolo sembra aver terminato i primi minuti di riscaldamento, proponendosi in avanti. 

20′ di scambi confusionari dei giocatori neroverdi, riuscendo in qualche modo a consegnare palla a Berardi che si allarga sulla sinistra per mettere un cross a spiovente all’interno dell’area per Politano, ma Martella è provvidenziale a salvare in calcio d’angolo, sventando la minaccia. Poco dopo il Crotone torna a farsi sentire con un’occasione da calcio di punizione sulla trequarti con Barberis che batte benissimo un cross sul secondo palo, e Budimir riesce a smarcarsi, sfiorando solamente il pallone che arriva tra le braccia di Consigli.

Ma dal 26′ il Sassuolo torna a spingere e ad affacciarsi in attacco grazie ad un lancio in profondità di Cassata per le punte, Ajeti sbaglia l’anticipo in acrobazia e serve sbadatamente l’ex compagno Falcinelli che va subito alla conclusione con il mancino, ma il tiro centrale viene parato senza problemi da Cordaz; poi l’ occasione più interessante della partita per gli emiliani arriva dai piedi di Missiroli che con una gran bordata da fuori sfiora il palo, rimandando il vantaggio.

Risultati immagini per sassuolo crotone
L’ex eroe del Crotone, Falcinelli – immagine di “Corriere dello Sport”

La partita comunque è composta per la maggior parte da lanci in profondità da parte delle squadre per scavalcare le difese avversarie, senza però creare occasioni da goal nitide, ma è anche molto combattuta e nervosa, con Berardi che appunto riceve un giallo dopo essere caduto su contatto con Rohden, ritenuto falloso dall’esterno italiano, ma non dall’arbitro di gara. Al 39′ c’è l’ultima azione della prima frazione con un capovolgimento di fronte dei pitagorici sulla fascia destra: Tonev mette un buon cross in area per Barberis, ma la girata di testa manca di molto lo specchio della porta, con la sfera che finisce a lato.

Manganiello al rintocco del 45′ decreta la fine del primo tempo senza assegnare alcun minuto di recupero, con il risultato fermo sullo 0-0 tra Sassuolo e Crotone. Una gara da poche emozioni e bloccata tra due squadre molto imprecise e alla ricerca di una nuova identità dopo i recenti cambi di allenatore in panchina, aspettando possibili mutamenti a ripresa del match.

Risultati immagini per sassuolo crotone 2017
Sassuolo vs Crotone – immagine di “Canale Sassuolo”

Inizio di secondo tempo che non promette cambiamenti fin dal primo minuto, visto e considerato la stessa riproposizione dei 22 giocatori scesi in campo inizialmente, con 4-3-3 del Sassuolo e 3-5-2 del Crotone, ma la ripresa si fa bollente in soli 3′: dopo aver ottenuto un favorevole calcio d’angolo grazie al tiro da fuori di Berardi deviato dalla difesa pitagorica, ecco che su assist di Politano dalla bandierina Goldaniga si smarca, avventandosi sul pallone, insaccando l’1-0 per il Sassuolo. Zenga, d’altra parte, in silenzio tombale perché a distanza di 1′ dal goal aveva avvisato i suoi di tenere alta la concentrazione, con Iachini che dal canto suo è estremamente contento del vantaggio raggiunto.

Risultati immagini per goldaniga sassuolo
L’autore dell’1-0, Goldaniga – immagine di “Sassuolo Calcio News”

Crotone in totale confusione e per la frustrazione dell 1-0 Ajeti compie un brutto fallo su Cassata. La fragilità dei calabresi sui calci dalla bandierina si nota, però: Politano crossa al centro, sul primo palo c’è la deviazione di Missiroli che chiama Cordaz ad un mezzo miracolo, poi Acerbi da due passi non ribadisce in rete di testa, mandando incredibilmente a lato, buttando via il possibile 2-0. Zenga intuisce il momento “no” dei suoi giocatori e sceglie di effettuare una doppia sostituzione, con Aristoteles e Trotta che entrano in sfavore di Stoian e Rohden, ma proprio al 61′ il Sassuolo abbatte psicologicamente i calabresi grazie allo splendido goal del 2-0 di Politanoveronica, diretto avversario saltato e poi botta a giro di destro che non concede scampo a Cordaz.

Risultati immagini per sassuolo crotone 2-0
L’esultanza di Politano – immagine di “IlSussidiario.net”

Succede l’impensabile proprio poco dopo il doppio vantaggio dei neroverdi, perché il Crotone acciuffa il 2-1 grazie all’autogol di Acerbi: Mandragora dalla sinistra va al cross, il difensore emiliano nel tentativo di anticipare Budimir insacca nella propria porta, beffando Consigli in uscita e rianimando gli animi dei pitagorici. 

Risultati immagini per sassuolo crotone
Il Crotone non vuole mollare – immagine di “Eurosport”

Crotone di nuovo in palla e con il morale a mille per il gol che ha accorciato le distanze che si rende pericoloso al 68′ con un destro a giro di Barberis che chiama Consigli ad un grande intervento, rifugiandosi in calcio d’angolo, riuscendo a rimandare momentaneamente il pareggio degli uomini di Zenga. Iachini ora (come Zenga prima) capisce il momento di difficoltà della squadra e decide di far subentrare Matri a Berardi, per avere un funzionale punto di appoggio in avanti per permettere ai compagni di salire in avanti.

20′ più eventuale recupero alla fine del match ma il Crotone è vivo e lo dimostra obbligando Missiroli a far fallo, ricevendo l’ammonizione e concedendo un calcio di punizione interessante ai pitagorici: percussione travolgente di Aristoteles che riesce a servire Budimir solo davanti alla porta, ma invece di calciare di prima, decide di controllare perdendo tempo e permettendo la spazzata della difesa neroverde che cancella il goal del 2-2.

Risultati immagini per sassuolo crotone budimir
Budimir che fallisce il 2-2 – immagine fonte web

Il Sassuolo di Iachini non riesce a rispondere a queste offensive, ritrovandosi schiacciato ai limiti della propria area e, in affanno, riceve l’ennesimo cartellino giallo con Cassata che entra malamente su Ceccherini. Al 77′ Duncan fa il suo ingresso in campo per cercare di innalzare il muro difensivo, sostituendo Cassata, ma anche il Crotone effettua un cambio facendo subentrare Kragl per un buon Barberis.

E’ totale assedio dei giocatori calabresi nella metà campo avversaria che continuano a spingere per trovare il tanto desiderato pareggio, ma il Sassuolo non vuole proprio saperne e prima attacca in avanti grazie allo scambio Matri-Politano, con il n. 16 neroverde che prepara la giocata per calciare a giro con il mancino, ma la sfera termina a fil di palo; poi al 88′ gli uomini di Iachini ottengono giustamente un calcio di rigore per strattonamento di Sampirisi su Matri, atterato in area, ma il 3-1 non viene concretizzato da Matri che calcia malamente, permettendo il salvataggio a Cordaz.

Arriva l’ultimo cambio anche per il Sassuolo che sceglie di coprirsi ancor di piu’ con Cannavaro che sostituisce lo stremato Politano (man of the match), provando a resistere fino alla fine dei 4′ di recupero assegnati da Manganiello per portare a casa 3 punti essenziali alla classifica. Ci sarà solo un’ammonizione per Aristoteles e poco altro, con il match che termina 2-1 per il Sassuolo di Iachini che cattura una vittoria che mancava da troppo tempo al Mapei Stadium, salendo a quota 14 punti, distaccandosi dalla zona retrocessione; storia diversa per Walter Zenga and Co. che rimane immobile a 12 punti, sebbene la grandissima reazione dimostrata fino alla fine.

 

di Yvonne Alessandro

 

 

 

Adv

Related Articles

Back to top button