CalcioSport

Chajia dà un dispiacere al Frosinone: 2-1 a Novara

Stasera, alle 20.30, ritroviamo Novara e Frosinone per il posticipo dell’ottava giornata di campionato di Serie B. Pronosticata come una grande partita tra due squadre che cercano sempre di portare a casa il risultato, ma prima della cronaca di partita una breve visione delle formazioni e dei precedenti tra le compagini.

FORMAZIONE NOVARA – Scelto un 3-5-1-1 da parte dell’allenatore Eugenio Corini. Montipo’ tra i pali e difesa a 3 con Chiosa, Mantovani e Golubovic. Centrocampo composto da Mariano, Moscati e Orlandi, che cercheranno di palleggiare coi propri esterni Calderoni e Sciaudone, offrendo anche qualche buona palla goal ai compagni d’attacco Macheda e Sansone.

FORMAZIONE FROSINONE – Un 3-5-2 invece per la squadra gialloblu e Longo, che cercheranno di rifarsi dopo la mancata vittoria alla prima serata nel “Benito Stirpe”. Bardi in porta, Terranova, Ariaudo e Krajnc il muro difensivo, Gori, Maiello e Sammarco i centrocampisti che andranno a dialogare con gli esterni Ciofani e Beghetto. Infine in attacco il duo immancabile Ciano e Dionisi.

PRECEDENTI

Sono soltanto quattro i precedenti nei quali Novara e Frosinone si sono affrontati. Il bilancio è leggermente a favore del Novara, dal momento che i “canarini” hanno vinto una volta soltanto, mentre gli azzurri hanno raccolto due successi. La restante sfida, invece, è terminata in parità per 1-1.

Novara e Frosinone si affrontano nel posticipo della domenica sera: i piemontesi hanno bisogno di punti per allontanarsi dalla zona bassa della classifica; i ciociari, invece, per mantenere il comando momentaneo della Serie B.

Risultati immagini per stadio silvio piola novara
Il Silvio Piola del Novara, casa degli azzurri – immagine di “VaNovaraVa”

CRONACA

Sorprendente la classifica corta di questa stagione di Serie B, con soli 7 punti di distanza tra la capolista temporanea e l’ultima classificata che fa riflettere su quanto quest’anno i match siano aperti e imprevedibili. Giocatori che dopo le varie strette di mano con gli arbitri sono pronti a cominciare la partita, col fischio di Pezzuto che sancisce l’inizio della partita.

Subito grinta in mezzo al campo, con la prima ammonizione che vola su Sansone dopo un fallo a gamba alta in gioco pericoloso su Ariaudo, ma al 7′ la prima occasione con un buon schema su calcio di punizione per i padroni di casa: colpo di testa di Mantovani, grazie all’ottimo cross di Calderoni, ma Bardi si fa trovare prontissimo, respingendo lontano. I padroni di casa iniziano a mettere le cose in chiaro.

Il gioco delle due squadre è a sprazzi fino ad ora a causa dei numerosi fischi dell’arbitro per falli commessi, come Ciofani che calcia Calderoni, ricevendo un cartellino giallo, e poi di nuovo il Novara si rende temibile al 24′: cross di Calderoni in area, Moscati calcia a botta sicura trovando il muro della difesa ospite; sulla ribattuta, botta di prima intenzione di Macheda, che con una bordata di sinistro impegna Bardi. Grande sofferenza per il Frosinone che fino a questa metà di primo tempo sembra molto compassato, incapace di creare qualcosa di interessante, senza mettere pressione ai centrocampisti del Novara che sono in supremazia numerica.

Risultati immagini per novara frosinone
Uno dei vari confronti tra Novara e Frosinone – immagine di “LaPresse”

Arriva un’enorme ingenuità di Gori, che stende con una spallata un giocatore del Novara quando ormai la palla sembrava destinata a uscire, concedendo una punizione favorevole. Macheda s’invola per prendere di testa il pallone calciato in mezzo da Calderoni e, per fortuna del Frosinone, la punta degli azzurri manca di poco la deviazione, sfumando una buonissima occasione per portarsi in vantaggio. A distanza di 10′ dalla fine di questa prima frazione il risultato comunque non si sblocca, rimanendo sullo 0-0, ma la storia non cambia: Novara propositivo e Frosinone sostenuto che quando entra in possesso palla difficilmente riesce a creare occasioni vantaggiose.

Novara difatti nuovamente pericoloso in area ciociara al 38′ per una grandissima palla messa in mezzo da Calderoni, con Sansone che in allungo cerca la deviazione vincente, sfiorandola di pochissimo. Dopo la concessione dei 2′ di recupero si presentano pochissime emozioni, visti i numerosi falli commessi dalle squadre, con un primo tempo di occasioni da contagocce, arrivando ad un intervallo evidenziato dalla buonissima prestazione del Novara, con idee chiare e buon fraseggio, e il Frosinone d’altra parte abbastanza titubante, avendo creato veramente poche apprensioni alla difesa azzurra.

Giocatori che rientrano in campo dopo essersi riposati nel break di partita, con la formazione di casa che effettua un cambiamento forzato per la spugna gettata da Sansone che non riesce a continuare per quella stirata al 38′, venendo sostituito da Chajia. Fischietto in bocca per l’arbitro Pezzuto e comincia il secondo tempo subito su sponda Novara perché arriva il vantaggio al 51′ proprio da parte del subentrato Chajia che approfitta di una dormita difensiva su calcio dalla bandierina ribadendo in rete e schiodando il risultato dallo 0-0 all’1-0!!

Risultati immagini per chajia novara
Il marcatore azzurro che ha sbloccato il risultato, Chajia – Immagine di “VaNovaraVa”

Il Frosinone sotto col punteggio decide di sferrare un contrattacco con la sostituzione di Krajnc per Soddimo, con Longo che decide di passare ad una difesa a 4, con 3 centrocampisti e attaccanti. Chajia comunque continua a creare pericoli alla metà campo dei canarini che non riescono a contenerlo, procurandosi un buon calcio di punizione a suo favore e al 66′ il 2-0 per la propria squadra grazie ad una palla infida messa a centro area da Di Mariano, che trova Beghetto costretto ad anticipare di testa Chiosa, facendosi autogol.

Risultati immagini per novara gol
La gioia incontenibile dei giocatori del Novara per il 2-0 – immagine di “La Stampa”

Grandi problemi ora per il Frosinone che si trova costretto a rincorrere gli azzurri fin qui quasi impeccabili in entrambe le fasi. Longo decide di effettuare un altro cambio sperando di smorzare la situazione, facendo uscire Gori per Volpe, ma Corini decide a sua volta di coprirsi in difesa facendo entrare Del Fabro per Di Mariano. Intanto al 78′ c’è di nuovo un irrefrenabile Chaija che dopo essersi accentrato fa partire un sinistro, spegnendosi a pochissimi centimetri dal palo del portiere, ma grande impatto di questo ragazzino belga che sta rispondendo alla grande alla chiamata d’emergenza dell’allenatore.

5′ dalla fine del secondo tempo e il Frosinone effettua l’ultimo cambio disponibile facendo uscire Maiello per Frara, mentre d’altra parte il Novara sceglie di sostituire Golubovic con Schiavi. Incredibilmente arriva il 2-1 inaspettato del Frosinone grazie a Soddimo che dalla bandierina mette una palla insidiosa sul secondo palo e il portiere Under 21 del Novara Montipo’ che la fa grossa non riuscendo a trattenere la palla, facendola entrare. Concessi nel frattempo 4′ di recupero, coi ciociari che proveranno fino all’ultimo a sganciarsi con tutti gli effettivi in avanti per recuperare la brutta partita giocata fino ad ora, alquanto fiduciosi dopo il gol.

Risultati immagini per soddimo gol
Canarino n.10, Soddimo, autore dell’1-2 – immagine di “TuttoSamb.it”

Nelle ultime fasi di gioco il match è molto teso, col Novara che si difende con le unghie e coi denti nella propria metà campo, effettuando rilanci lontani per guadagnare tempo, mentre il Frosinone con la forza della disperazione e con lanci in profondità cerca di cogliere impreparata la difesa azzurra. Gli sforzi vengono ripagati e finalmente giunge la fine della partita sul 2-1. Grandissima vittoria per i piemontesi che conquistano 3 pepite d’oro che permettono la risalita in classifica al quindicesimo posto a 10 punti, mentre il Frosinone rimane immobile a 14 punti.

 

di Yvonne Alessandro

 

Adv

Related Articles

Back to top button