Cronaca

Serie B: Ternana-Perugia 0-1, i ‘grifoni’ trionfano nel derby umbro!

 

Ternana (4-3-3) : Aresti; Meccariello, Germoni, Valjent, Zanon; Palumbo, Ledesma, Defendi; Falletti, Pettinari, Acquafresca. All. Gautieri.
Perugia (4-3-3) : Brignoli; Di Chiara, Monaco, Volta, Del Prete; Brighi, Dezi, Gnahore; Guberti, Forte, Mustacchio. All. Bucchi.

 

Un bellissimo goal di Nicastro decide il sentitissimo derby umbro giocato al ‘Liberati’ di Terni fra le ‘fere’ della Ternana ed Perugia di Bucchi.

Ritmi compassati e gara bloccata, entrambe le formazioni risultano impaurite dall’importanza del match: la Ternana vuole divincolarsi dal penultimo posto in classifica mentre il Perugia mira a consolidare il posto playoff. Nervosismo e tensione: non si gioca solo per la classifica, in palio c’è la supremazia regionale.

 

Il ‘Liberati’ di Terni. Tifosi della Ternana, foto dal Web.

 

Il primo sussulto arriva al ’33: Dezi ruba palla e serve Mustacchio, l’ex calciatore della Pro Vercelli  esplode un destro disinnescato da Aresti, estremo difensore ternano. Quattro minuti dopo Acquafresca si esibisce in una rovesciata: gesto tecnico molto bello ma poco incisivo, l’ex Brignoli blocca senza problemi. Clamorosa palla goal per gli ospiti al ’39: Guberti fucila Aresti con un gran diagonale, il portiere ex Pescara non si arrende al plotone d’esecuzione rispondendo presente, sulla palla vagante si avventa Brighi che calcia altissimo.

Secondo tempo più vivace dei primi quarantacinque minuti: merito della Ternana, presa per mano dall’ex capitano della Lazio Ledesma. I padroni di casa appaiono più motivati ma il Perugia capitalizza la prima palla goal della ripresa: al ’75 Del Prete sfugge a Di Noia sull’out di destra, il cross del numero diciotto umbro trova la perfetta torsione volante di Nicastro (entrato al ’64 per sostituire Guberti) che batte imparabilmente Aresti. Esplode il settore ospiti (1300 tifosi accorsi dal capoluogo umbro) del ‘Liberati’, i ‘grifoni’ un po’ a sorpresa prendono il comando del derby.

 

 

Nicastro, match winner del derby. Foto dal Web.

 

La reazione della Ternana è veemente, i rossoverdi tentano di pareggiare le sorti dell’incontro prima con Germoni (tiro alto da buonissima posizione) e successivamente con Palumbo, bravo Brignoli a chiudere la saracinesca sul colpo di testa del numero ventotto ternano. L’ultimo sussulto lo regala Defendi, il centrocampista rossoverde dagli sviluppi di calcio d’angolo anticipa tutti ma il suo colpo di testa termina sul fondo.

Non c’è più tempo per la Ternana: la banda Bucchi sbanca il ‘Liberati’ portandosi al sesto posto solitario in classifica, la vittoria nel derby regalerà ulteriore convinzione ai ‘grifoni’ in vista delle prossime gare di campionato. I playoff, ormai, diventano l’obiettivo dichiarato degli umbri. La controparte regionale, invece, si lecca le ferite rimanendo impantanata al penultimo posto in graduatoria, peggio dei rossoverdi ha fatto solo il Trapani. I ragazzi di Gautieri dovranno incassare lo schiaffone del derby, rialzarsi e continuare a combattere per una salvezza difficile ma ancora da giocare. Sono solo quattro i punti da recuperare per uscire dalla forche caudine dei playout, bisogna soltanto crederci.

 

ANDREA MARI.

https://wordpress.com/post/metropolitandotblog.wordpress.com/9624

https://www.facebook.com/andreapendragon

https://twitter.com/andrewmari1988

 

 

 

 

Adv

Related Articles

Back to top button