Gossip e Tv

Silvia Salemi, chi era la sorella Laura: “Dopo la sua morte ho perso la voce”

Nell’infanzia di Silvia Salemi un momento drammatico ha segnato la vita dell’artista: la sorella maggiore Laura veniva a mancare a soli 5 anni a causa della leucemia. Con la sua scomparsa, la piccola Salemi che all’epoca aveva poco meno di due anni si è chiusa in un lungo silenzio.

Oggi la cantante sarà tra gli ospiti di “Oggi E’ Un Altro Giorno” a partire dalle 14 su Raiuno. Nel 2017 la Salemi ha pubblicato il libro “La Voce Nel Cassetto” dove racconta il momento legato alla morte della sorella e le sensazioni vissute in quel periodo. L’artista era intervenuta a Storie Italiane, ospite del salotto di Eleonora Daniele in un’emozionante intervista, durante la quale ha spiegato di essersi chiusa in un silenzio fino a quando ha ritrovato in un cassetto un’audiocassetta ed un registratore.

Silvia Salemi le parole della sorella

Su quel nastro erano incise le voci delle due sorelle ed un breve “testamento” della sorella maggiore:

 “Io Laura, di anni 5 e mesi due, voglio dire che lascio tutti i miei giochi a Silvia perché è una bambina buona. Silvia vieni mi devi aiutare a fare la flebo a Pinocchio”.

Fonte Storie Italiane

In un’intervista al Corriere Della Sera l’artista aveva raccontato ricordato il tragico episodio della morte della sorella e le sensazioni vissute in quel periodo:

Dopo la morte di mia sorella sono piombata nel silenzio da cui sono uscita grazie al ritrovamento di un’audiocassetta che era nel cassetto di mia madre, con tutti i giocattoli di mia sorella. La riascoltavo e sentivo mia sorella che mi diceva che mi lasciava tutto perché andava da Gesù; io le rispondevo con i suoni dei bimbi. E’ stato in quel momento il mio cervello ha capito che potevo parlare. La consapevolezza di aver avuto una sorella mi ha fatto fibrillare, mi ha fatto rinascere qualcosa dentro. Mi chiudevo in uno stanzino al buio con un registratorino ed emettevo tutti piccoli suoni cercando di riprodurre quella vocina, con mia sorella come un angioletto appoggiato sulle spalle. Ho ricominciato piano piano e mi sono salvata da questo silenzio cantando. Sono ripartita cantando.

Fonte Corriere Della Sera

La madre di Silvia Salemi aveva scoperto di aspettare lei ed al tempo stesso scopriva la malattia della figlia maggiore.

“Lei aveva già un figlio e una bambina di tre anni perennemente in ospedale… Di fronte al dubbio se tenermi o meno, il medico le disse: “Tienila, perché questa bambina deve nascere, è arrivata perché l’altra ti verrà tolta“.

Fonte Storie Italiane

Immagine di copertina – Photo Credits © Pamela Rovaris

Seguici su

Facebook, Instagram, Metrò

Adv

Related Articles

Back to top button