Le ultime rilevazioni hanno mostrato come nel corso degli ultimi anni un numero sempre crescente di fumatori sembri essere disposto a provare delle soluzioni alternative per abbandonare quest’abitudine a favore di prodotti diversi e più salutari.

In particolare, molte persone sono riuscite a smettere di fumare passando alle sigarette elettroniche.

Come scegliere la migliore sigaretta elettronica

I numeri sono in grado di cancellare qualsiasi tipo di dubbio: una recente ricerca pubblicata sulla nota rivista scientifica inglese Addiction dimostra che più di sei milioni di cittadini europei hanno smesso di fumare, ed il 35% di questi è riuscito a farlo proprio grazie alla sigaretta elettronica.

Le e-cig si sono dimostrate valide alleate anche per chi, pur non avendo abbandonato del tutto l’abitudine, è comunque riuscito a ridurre il numero delle sigarette tradizionali fumate ogni giorno.

Sul mercato sono infatti presenti tantissime alternative, che si distinguono tra loro per una serie di caratteristiche. Esistono i modelli ed i kit da svapo basilari e quelli più completi dedicati agli appassionati. Ovviamente, bisogna dare la giusta attenzione anche ai liquidi che si acquistano, che devono essere scelti in relazione alla sigaretta elettronica che si ha a disposizione.

Grazie alle risorse della rete, è possibile trovare la migliore sigaretta elettronica anche online, su portali come smo-kingshop.it, che ne propone numerose tipologie pensate per soddisfare le esigenze di ogni cliente.

Gli aspetti di cui bisogna tenere conto quando si deve scegliere una e-cig sono diversi. I più importanti riguardano la batteria, che dovrebbe avere una buona autonomia (meglio ancora se è ricaricabile), la capienza del serbatoio, la potenza dell’atomizzatore e la qualità della vaporizzazione del liquido. Ovviamente, sulla scelta finale incidono anche altri fattori tra cui la facilità d’uso ed il prezzo.

È davvero possibile smettere di fumare passando alle e-cig?

La sigaretta elettronica può aiutare davvero a smettere di fumare e le statistiche mostrano che è molto più efficace di altri metodi quali cerotti o gomme da masticare.

Il motivo è semplice: l’e-cig è in grado di sostituire la tradizionale sigaretta in tutte le sue caratteristiche.

La componente sensoriale è soddisfatta dal vapore aromatico che riesce anche a rimpiazzare visivamente il fumo classico della sigaretta.

Le e-cig, inoltre, permettono di mantenere le abitudini gestuali, che sono particolarmente difficili da abbandonare. Infine, il passaggio alla sigaretta elettronica consente di continuare a beneficiare di quel ruolo di collante sociale che ha la classica sigaretta, soprattutto tra i fumatori più giovani.

Le e-cig possono essere un validissimo alleato nella lotta alla dipendenza da nicotina: basta utilizzare liquidi che ne contengono sempre meno, andando ad azzerarne la percentuale consumata nel tempo.

I vantaggi per chi abbandona le sigarette tradizionali e passa a quelle elettroniche

Smettere di fumare passando alle sigarette elettroniche porta un’ampia gamma di vantaggi. Il beneficio più importante è quello relativo alla salute dei polmoni.

I vapori aspirati con l’e-cig hanno una prevalenza acquosa, quindi non irritano le vie respiratorie, che non vengono così attraversate da fumi incandescenti ricchi di sostanze nocive.

Ci sono poi i vantaggi a lungo termine sulla salute in generale: la sostituzione della sigaretta tradizionale con quella elettronica permette, nel corso del tempo, di recuperare uno stato di salute migliore.

La lista dei pro si allunga con il recupero della sensibilità dei recettori di lingua e naso: il fumo ad alta temperatura, infatti, causa un progressivo degrado dei sensi di gusto ed olfatto e solo l’abbandono del vizio può restituire questa sensibilità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA