Lo Sri Lanka, lo stato in Asia con la più lunga tradizione di rugby. Una storia che risale ad oltre un secolo fa ed uno sport che si è ben radicato in questa piccola isola bagnata dall’oceano indiano.

Lo Sri Lanka e il rugby

Nello Sri Lanka il rugby arriva in tempi antichi, al tempo del colonialismo britannico, nel lontano 1879. A soli 8 anni dalla prima partita internazionale di rugby. La prima squadra viene infatti fondata il 28 giugno del 1879 ed è il Colombo Football Club. La nazionale esordisce invece qualche anno più tardi, nel 1907 contro gli All Blacks, in una partita in cui senza dubbi, ad avere la meglio è stata proprio la Nuova Zelanda, partita terminata 33-6.

Formalmente la nazionale è stata fondato l’anno seguente, il 10 agosto 1908, con il nome di Ceylon, proprio come era prima il nome dello stato. Successivamente modificato in quello attuale. La prima partita tra due club invece si è giocata nel 1880 tra Dickoya MCC e Dimbulla ACC.

Sri lanka
La nazionale dello Sri Lanka impegnato in un Match contro Tapei – credit: Asia Rugby

Con oltre centomila iscritti è la seconda federazione più grande dell’Asia, alle spalle del Giappone, ed è posizionata al quarantasettesimo posto del ranking mondiale.

Le competizioni principali che si disputano in Sri Lanka sono la Dialog Rugby League, rinominata cosi per motivi di sponsor, che è il massimo campionato nazionale per club e la Clifford Cup. Nel massimo campionato nazionale la squadra più titolata è il Kandy Sports Club.

Molte sono anche le competizioni che si disputano a livello scolastico e nei college dove il rugby viene insegnato come disciplina ai ragazzi.

La nazionale e le competizione internazionali

La nazionale maggiore, che gioca le sue partite nell’ippodromo nazionale di Colombo, partecipa annualmente all’Asia Rugby Championship, il campionato dove partecipano le principali nazionali dell’Asia. Il miglior risultato mai raggiunto è stato il secondo posto nel lontano 1974.

Nonostante la sua lunga tradizione lo Sri Lanka non ha mai partecipato alla coppa del Mondo. Molte le volte che ha porvato a superare le qualificazioni senza mai centrare l’obbiettivo.

Oltre alla nazionale maschile di rugby a XV c’è anche la nazionalizzale di rugby seven e anche femminile. Non esiste però ancora una nazionale femminile per il Rugby a XV.

Insomma una piccola isola con una grande tradizione ed amore per uno sport come il rugby, anche questo è lo Sri Lanka, uno paese che senza dubbio ha la sua forte tradizione sportiva nel cricket, tanto da vincere anche un mondiale.

Continua a seguire il rugby sulle pagine di Metropolitan Magazine

© RIPRODUZIONE RISERVATA