Stasera a teatro – I consigli di Metropolitan

Da Ariosto a Bertold Brecht, passando per Sei personaggi in cerca d’attore e il Settimo Cielo di Caryl Churchill

Gli spettacoli a Roma e in Romagna dall’1 all’8 maggio

A Roma

Off Off Theatre.   Il 2 e il 3 maggio alle 21 la stand up comedy Luca Ravenna Live Show sarà di scena per un’ora di divertimento con parole e battute a gogò che non risparmieranno niente e nessuno. Dal rapporto tra uomo e donna e il sesso fino alla terapia, ad un certo punto, necessaria. Il rapporto tra le parti viene raccontato dal comico come un vero e proprio volo intercontinentale tra due paesi così vicini ma inevitabilmente distanti anni luce tra loro. Info e prenotazioni06 89239515 e offofftheatre.biglietteria@gmail.com

Teatro San Genesio. Dal 2 al 5 maggio, la compagnia teatrale Sogni di Scena presenta Sei personaggi in cerca d’attore ovvero il giallo del giallo, (il cast nella foto di apertura) scritto e diretto da Emilia Miscio. Un titolo  pirandelliano per due gialli che si intersecano. Due presunti casi di omicidio da risolvere per un gruppo di attori che si trova in teatro per l’ennesima replica di uno spettacolo: un giallo ambientato negli anni ’30 in Inghilterra.

A seguito della presunta morte di uno degli attori, questo viene sostituito all’ultimo momento dal fonico, che si offre di interpretare il ruolo mancante. Di conseguenza, la regista decide di sostituire il fonico in cabina regia. Da qui è  tutto un susseguirsi di errori e situazioni comiche.

Orari: Dal giovedì al sabato ore 21; domenica ore 17. Info e prenotazioni: compagniasognidiscena@gmail.com e 06 3223432 / 347 0619618.

VINCENZO ZINGARO (C) TEATRO ARCOBALENO
VINCENZO ZINGARO (C) TEATRO ARCOBALENO

Teatro Arcobaleno (Centro Stabile del Classico). Dal 3 al  12 maggio, la Compagnia Castalia, in collaborazione con la Società Dante Alighieri presenta l’Orlando furioso di Ludovico Ariosto di e con Vincenzo Zingaro. L’opera è un affresco degli innumerevoli aspetti della nostra esistenza, trasfigurati attraverso un linguaggio poetico dal ritmo multiforme. Tra battaglie, amori, magia e viaggi fantasiosi, l’Orlando Furioso rappresenta, in una continua alternanza di ironia e tragicità, tormenti, debolezze, passioni e aspirazioni di ognuno di noi.

L’evento è promosso dalla Società Dante Alighieri, la più prestigiosa Istituzione per la cultura italiana nel mondo, che nel 2009, al Vittoriano, per la rappresentazione di Adelchi di Alessandro Manzoni, ha assegnato a Vincenzo Zingaro la benemerenza per l’Arte e la Cultura italiana, con la medaglia d’oro.   Orari: venerdì e sabato ore 21, domenica ore 17.30. Info e prenotazioni: 06 4402719 e info@teatroarcobaleno.it

MARCO ZADRA (C) TEATRO DELLA COMETA
MARCO ZADRA (C) TEATRO DELLA COMETA

Teatro della Cometa, dal 2 al 19 maggio:  L’ultimo recital-Dedicato a mamma e papà, di e con Marco Zadra. Un viaggio nel tempo raccontato da un inedito  Zadra, attraverso i ricordi di una famiglia “speciale”,  formata da papà Fausto Zadra, nato nel 1934 a Barranquitas (Argentina) e mamma Marie Louise Bastyns, anche lei nata nel 1934 ma ad Hasselt (Belgio), entrambi pianisti. Il viaggio parte dal 1923, anno della migrazione del nonno paterno Alcide in Argentina e si conclude nel 2001, quando Fausto muore a Roma sul palco del Teatro Ghione mentre suona un notturno di Chopin.

Una storia di migrazione, aneddoti curiosi, a volte poetici, altre  divertenti, che raccontano il rapporto tra Marco e i genitori. Ma anche il tema della morte che viene affrontato con garbo e leggerezza, fino all’epilogo del 17 maggio del 2001, quello dell’ultimo recital. Orari: dal martedì al venerdì ore 21, sabato doppia replica ore 17e  ore 21, domenica ore 17. Info: 06 6784380, biglietteria on line Anyticket.

MATTEO CIRILLO (C) TEATRO GARBATELLA
MATTEO CIRILLO (C) TEATRO GARBATELLA

Teatro Garbatella, sabato 4 maggio ore 21, Oggi sposo, ironico monologo sull’amore perfetto che esiste solo nella sua forma imperfetta, scritto e interpretato da Matteo Cirillo, regia di Duilio Paciello, spettacolo vincitore della 5° edizione del Premio Traiano 2017 come Miglior attore e Miglior Spettacolo. Un ragazzo si sta per sposare, ma la sposa non arriva. Ci vogliono solo 8.2 secondi per innamorarsi di una persona, ma potrebbe non bastare una vita intera per dimenticarla. L’incontro, l’idillio, la convivenza e la “separazione” vengono raccontati attraverso situazioni di volta in volta comiche, drammatiche e surreali.

Video trailer: https://www.youtube.com/watch?v=KrdjszQ6ipg&t=59s Prenotazioni https://oooh.events/evento/oggi-sposo-4-maggio-2019/  Info e prenotazioni: 366 2003502 e 329 80 27943.

Spazio 18b. Dal 2 al 5 maggio debutta in prima nazionale Signorotte, scritto e diretto da Massimo Odierna e interpretato da Viviana Altieri, Elisabetta Mandalari e Sara Putignano. Una tragicommedia su tre amiche ormai più che cinquantenni, che si ritrovano dopo tanto tempo in occasione dei funerali del marito di una della tre.

Un viaggio tra ricordi cupi e promesse che riveleranno un passato nero, violento e ambiguo. Dopo Toy Boy e Posso lasciare il mio spazzolino da te?, Signorotte, è l’ultimo capitolo della trilogia di spettacoli sul tema del disagio, anche se apparentemente slegati tra loro, scritti e diretti da Massimo Odierna. Orari: dal giovedì al sabato ore 21, domenica ore 18. Info e prenotazioni: 06 92594210 / 3341978135 biglietteria@spazio18b.com

UNA SCENA DI MUTTER, SPETTACOLO DI LORENZO DE LIBERATO IN SCENA DAL 23 AL 26 MAGGIO (C) TEATRO STUDIO UNO
UNA SCENA DI MUTTER, SPETTACOLO DI LORENZO DE LIBERATO, IN SCENA NELL’AMBITO DELLA RASSEGNA TEATRALE DEL COLLETTIVO “I GIORNI DELLA COMUNE”, DAL 23 AL 26 MAGGIO (C) TEATRO STUDIO UNO

Teatro Studio Uno.   Stagione teatrale nella fase conclusiva, con  il collettivo I Giorni della Comune, a cui è affidata la direzione artistica dal 2 al 26 maggio. Il team di giovani artisti del panorama off romano De Liberato, Garufo, De Feo e Ziglio, proporranno un mese di programmazione che approfondisce  il rapporto tra arte e disagio umano con un particolare rimando al teatro di Bertolt Brecht. Ogni settimana spettacoli, incontri, reading,  performance, momenti musicali. I primi spettacoli in calendario sono dal  3 al 5 maggio nella sala Specchi con Le gran Ball di e con Alessandro De Feo, progetto di ricerca teatrale ispirato al Dio Poeta di Brecht . Orari: sabato ore 21, domenica ore 18. Info su altri spettacoli e prenotazioni: https://j.mp/prenotaTS1 e 3494356219- 3298027943.

SETTIMO CIELO (C) FUTURA TITTAFERRANTE
SETTIMO CIELO (C) FUTURA TITTAFERRANTE

In Romagna e a Bologna

Teatro Rasi di Ravenna. Per la Stagione dei teatri sabato 4 maggio ore 21, Settimo Cielo di Caryl Churchill di Angelo Mai / Bluemotion, regia di Giorgina Pi. Settimo Cielo, del 1979, di Caryl Churchill è un viaggio tra le politiche del sesso vissuto da un gruppo familiare, residente prima  nell’Africa coloniale di fine Ottocento, poi a Londra alla fine degli anni ’70 – anche se per loro sono passati solo 25 anni. Mai rappresentato prima in Italia prima di questo allestimento, lo spettacolo ha il sapore di certe ambientazioni di Derek Jarman, l’impeto del movimento delle donne e degli omosessuali di quegli anni in Inghilterra, con Margaret Tatcher che proprio nel ‘79 diventa Primo Ministro. Un’opera figlia del suo tempo, nella ricerca di nuove forme che sostituissero l’immagine stereotipata della coppia e la famiglia, che ne rappresentassero le nuove istanze. I suoi personaggi vivono un tentativo di ridefinizione delle proprie identità, provano a superare i ruoli assegnati, in un continuo parallelo tra oppressione coloniale e sessuale. In scena anche Marco Cavalcoli, storico attore della compagnia ravennate Fanny & Alexander. Info e prenotazioni: www.ravennateatro.com e 0544 36239.

Teatro Arena del Sole di Bologna, Sala Thierry Salmon, dal 9 al 12 maggio: dEVERSIVO, regia di Eleonora Danco.  

dEVERSIVO è la vicenda di una performer nevrotiva ansiosa di mettere in scena le sue visioni. Ma è anche la Roma tra il Bernini e l’enorme biscotto Plasmon che è Porta Maggiore. Dalle periferie al centro storico. Come in un film, i personaggi si muovono senza toccare terra. Sono  apparizioni nevrotiche, diari di bordo. Non c’è giudizio. La sua provocazione sta nel rimanere in superficie, usare i suoni e le immagini come tentativi costanti di rendere lo spettacolo ipnotico e disperato. Scritto, diretto e interpretato da Eleonora Danco. Una produzione Teatro di Roma – Teatro Nazionale

Orari: 9 e 10 maggio ore 20.30, 11 ore 20, 12 ore 16.30. Per info: info@arenadelsole.it

Anna Cavallo

© RIPRODUZIONE RISERVATA