14.2 C
Roma
Maggio 13, 2021, giovedì

Talenti nostrani: tra delusioni e dedizione ecco i campioni della Nazionale del futuro.

- Advertisement -

Delusione, ancora una volta, per il calcio italiano: gli azzurrini dell’Under-21 di Di Biagio non sono riusciti ad arginare la furia spagnola. Ma la nostra grinta, soprattutto quest’anno, ha spaventato un po’ tutti.

Italia U-21

Nonostante l’Europeo Under-21 non ci abbia regalato la gioia che speravamo, abbiamo comunque potuto assistere a tutto quello che ci piace: grinta, sudore e quella voglia di non mollare mai tipica dell’Italia.

Chi è pronto per la Nazionale di Ventura?

Il talento mostrato dagli azzurrini sicuramente non ha bisogno di presentazioni, ma per poter far parte della Nazionale maggiore, c’è bisogno anche di altro: primo tra tutti la compostezza psicologica e quella capacità di scindere l’agonismo dal nervosismo. Cose che sono un po’ mancate, soprattutto nella partita con la Spagna.

Gianluigi Donnarumma: il portiere del futuro, la giovane saracinesca che nel campionato italiano appena finito ha dimostrato di essere all’altezza di un Milan che, anche grazie a lui, sta rinascendo. Sotto i riflettori della stampa e agli sfottò dei suoi stessi tifosi si appresta ad essere uno dei protagonisti dell’estate ma, per fortuna, questo non mette in dubbio la sua bravura. Ha già assaporato la Nazionale maggiore e quella maglia un po’ più pesante, ma comunque sempre azzurra. Se si cerca il sostituto di Buffon, non serve poi sforzarsi più di tanto.

Donnarumma Italy

Mattia Caldara, Andrea Conti, Daniele Rugani: il calcio italiano, si sa, ci tiene alla fase difensiva e, soprattutto, prepara al peggio i propri giovani difensori in maniera tale da farli diventare un vero e proprio muro invalicabile. Caldara e Conti sono stati i difensori che più si sono messi in mostra nel precedente campionato italiano ed hanno trascinato l’Atalanta ad un piazzamento (diretto) per la prossima Europa League. I due, cresciuti, sotto lo sguardo attento di Gasperini, sono diventati ben presto  (insieme a tutta l’Atalanta) la rivelazione di quest’anno.

Caldara Conti Atalanta

Anche Daniele Rugani, dal canto suo, è stato abituato bene. Il tempo passato in mezzo a gente del calibro di Buffon, Barzagli, Bonucci e Chiellini, in un ambiente vincente come quello della Juventus, ha sicuramente portato i suoi frutti. Ma la sua bravura l’ha dimostrata anche negli anni passati ad Empoli, dove si affermò come centrale titolare della difesa dell’allora allenatore dei toscani Maurizio Sarri.
Per quanto riguarda il reparto difensivo, quindi, non ci sarebbe da preoccuparsi: la scuola italiana è la migliore al mondo.

Rugani Italia

Lorenzo Pellegrini: perno del centrocampo di Di Biagio. Memorabile la sua prestazione contro la Spagna e ancora più memorabile il suo gol in rovesciata contro la Danimarca. Anche lui ha già esordito in Nazionale maggiore ed è anche per questo che può essere un’arma in più soprattutto in vista del futuro. La Roma, dopo le sue prestazioni con il Sassuolo, ha deciso di riacquistarlo: e se piace a Monchi…

Pellegrini Italia U21

Domenico Berardi: giovane ma già pieno di esperienza. In questo campionato europeo ha dimostrato di essere un leader in campo, guidando più volte la Nazionale soprattutto in fase di copertura, con un grande spirito di sacrificio. Le 59 reti, in 159 presenze, al Sassuolo parlano per lui: è già pronto.

Berardi Italy

Federico Bernardeschi: una stagione da incorniciare per il talento toscano. Titolare con la Fiorentina e titolare della Nazionale di Di Biagio. Nella partita con la Spagna è stato l’unico ad usare il suo talento per fare la differenza e l’ultimo ad arrendersi. La personalità non gli manca e qualora dovesse liberarsi uno spazio da Giampiero Ventura, Bernardeschi dimostrerà tutto il suo potenziale.

Bernardeschi Italia

Quali saranno gli azzurrini di domani?

I giovani talentuosi non mancano all’interno delle giovanili delle società italiane. Basti guardare, ad esempio, il Campionato Primavera dove a mettersi in luce, forse più di tutti, è stato Andrea Pinamonti dell’Inter, il quale ha anche ottenuto una promozione in prima squadra anche se il campo lo ha visto davvero per poco tempo nella Serie A.
Ci sarà, quasi sicuramente, anche il capitano della nazionale Under-20 Rolando Mandragora, mediano di assoluta compostezza nonostante la sua giovale età, che ha già militato in ambienti importanti come Genoa, Pescara e Juventus.
In casa juventina, inoltre, vi è Riccardo Orsolini, esterno d’attacco che con la nazionale Under-20 ha collezionato 20 presenze e segnato 8 gol, stesso numero di reti messi a segno con la maglia dell’Ascoli.
Per non parlare poi di Riccardo Marchizza che con la primavera della Roma, in sole due stagioni, ha vinto praticamente tutto: un Campionato Primavera, una Supercoppa Primavera ed una Coppa Italia Primavera

Ipotetico 4-5-1 dell’Italia U21 del futuro (via FOOTBALLUSER.COM)

Quale sarà la migliore Italia in vista del mondiale?

Giampiero Ventura, che non smette neanche per un attimo di osservare i giovani azzurrini, prepara la Nazionale maggiore in vista dell’importante incontro contro la Spagna a settembre: una partita in cui si deciderà un bel pezzo di piazzamento all’interno del girone per la qualificazione al Mondiale 2018.

Ventura Italy

Il 4-2-4 di Ventura ha funzionato in più di un’occasione ma, forse, è troppo forzato per affrontare un mondiale di calcio.
Si potrebbe virare verso un più compatto 3-5-2 che assicurerebbe una maggiore copertura delle zone di campo. Tutto dipenderà, comunque, dalla disponibilità di giocatori.
Non tenendo conto di infortuni o indisponibilità, vediamo insieme quali potrebbero essere le formazioni ottimali della Nazionale in vista del mondiale del 2018:

Probabile 3-5-2 (via FOOTBALLUSER.COM)

Nel 4-2-4, invece, potrebbero variare gli interpreti al centro del campo, come ad esempio Marchisio al posto di Verratti o De Rossi:

Probabile 4-2-4 (via FOOTBALLUSER.COM)

Altro probabile 4-2-4 (via FOOTBALLUSER.COM)

Sicuramente Ventura avrà anche altre soluzioni nella sua mente.
I giocatori ci sono, la tecnica e la tattica pure: vedremo se ci sarà abbastanza voglia di voler arrivare fino in fondo.

 

Antonio Campana 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
Antonio Campana
Student of Electronic Engineering and Telecommunications at Engineering School of Bari. Thriller reader (even writer). Proud Wikipedian.
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -