Il GP d’Azerbaijan è stato ricco di colpi di scena e fraintendimenti tra piloti. A trionfare è stato un formidabile Daniele Ceni su Racing Point. Deludono le due Ferrari, protagoniste di una serie di sfortunati eventi.

TDR2 GP d’Azerbaijan – non fatevi ingannare dal colore dell’auto

Il GP dell’Azerbaijan, disputato sul circuito cittadino di Baku, ha messo duramente alla prova i ragazzi del TDR2, così come settimana scorsa è capitata ai colleghi del turno precedente. Unica differenza, però, è che questa settimana le condizioni meteo erano particolarmente serene e questo ha reso i piloti consci della strategia da adottare, o almeno in teoria!

Partenza TDR2 GP d'Azerbaijan
Partenza tranquilla per la gara del TDR2 sul circuito di Baku – Photo Credit: F1 2019

Come volevasi dimostrare, la gara è stata ricca di scontri ma anche di ritiri. Solamente 11 piloti hanno tagliato il traguardo leccandosi poi a casa le ferite collezionate in pista. Il podio – d’oro oserei dire – è stato formato da un impeccabile Daniele Ceni che ha dominato dalla qualifica fino all’ultimo giro in gara, seguito da Fabio Giovannucci su McLaren (leader della classifica) ed infine da una strabiliante Williams condotta da Stefano Sanchini.

LA PARTENZA E’ stata abbastanza pulita senza troppi intoppi. L’ottimo spunto di Daniele Ceni gli permette di allungare in poco tempo dai suoi inseguitori Giovannucci e Sanchini. Anche questi ultimi due hanno saputo trarre vantaggio dalla partenza guadagnando terreno sui piloti alle loro spalle. Erano loro i piloti col passo migliore, e la cosa era visibile ad occhio nudo senza ricorrere ad alcuna telemetria!

FULMINE A CIEL SERENO Il pilota del giorno non può che essere Giacomo Rambelli che ha saputo rimontare posizione su posizione chiudendo la gara in un’ottima quarta posizione! Il pilota ha dato prova di sé anche a Shanghai dove si è messo da subito in mostra sostenuto, in entrambe le gare, dal suo fanclub!

F1® 2019_20191119201720

GARA DA DIMENTICARE Per il pilota della Toro Rosso, il nostro Augusto Baldini, che – in rimonta per il gradino più basso del podio – è andato a tamponare sul rettilineo il povero Marco Milani rivale diretto del leader del campionato che si vede ora a 25 lunghezze di differenza, favorevole quindi alla lotta per il titolo iridato.

Di certo quelli che non sono tornati a casa felici sono proprio i due piloti Ferrari, che hanno fatto a botte tra di loro, non capendo di dover fare gioco di squadra! Insomma, non è così che si risale la classifica costruttori. Certi errori possono capitare, ma è indispensabile riordinare le idee e cercare di puntare in alto, anche perché i due piloti in rosso, Enrico Maria Pappa e Gianpaolo Tatta hanno un ottimo piede destro!

Ferrari GP Azerbaijan 2019
Le due Ferrari in lotta sul circuito di Baku – Photo Credit: F1 2019

Le prossime gare

Le prossime gare del campionato F1 2019 del Team Dude Racing sono le seguenti:

  • TDR1 – GP di Barcellona: 25/11/2019;
  • TDR2 – GP di Barcellona: 02/12/2019.

Video gara TDR1 GP d’Azerbaijan

Se hai perso la gara del TDR2 GP d’Azerbaijan puoi recuperarla qui sotto!

Classifica Piloti e Costruttori

Ecco la classifica piloti e costruttori del TDR2 aggiornata al GP d’Azerbaijan.

tdr2 gp azerbaijan
Classifica Piloti TDR2 – Photo Crediti: Team Dude Racing
TDR2 GP d'Azerbaijan
Classifica Costruttori TDR2 – Photo Crediti: Team Dude Racing

Press Conference – le interviste ai piloti

Intervistiamo i due piloti della Ferrari, protagonisti in modo negativo purtroppo, durante il GP d’Azerbaijan.

“Ciao ragazzi, è stato un risultato che non fa bene in virtù della classifica costruttori. Vi siete ostacolati per buona parte della gara. Come mai? Non avevate stabilito una strategia a inizio gara? Avete rischiato diverse volte il ritiro”.

“Per me è stata una pessima serata, ho avuto la malaugurata idea di fare un cambio di setup all’ultimo e la vettura era inguidabile. In più un tamponamento in curva 2, con danno all’ala anteriore, mi ha fatto innervosire facendomi perdere concentrazione.
La strategia era semplice: partendo entrambi con le bianche io mi sarei fermato per secondo, gestendo meglio le gomme; il caos con Gianpaolo l’ho “fatto tutto io”, ripeto una serataccia. Ma in Spagna miglioreremo!”.
Enrico Maria Pappa – Scuderia Ferrari

La Ferrari di Enrico Maria Pappa nella zona del Castello – Photo Credit: F1 2019

“Io non ci vedo nulla di strano nella nostra condotta di gara. Siamo semplicemente due piloti che amano correre. Purtroppo il mio compagno di squadra, più veloce di me, ha fatto qualche errore di troppo allungando alcune staccate e ne ho approfittato. Io faccio la mia gara e se lui è più veloce deve passarmi in pista. Ovvio però che nel momento in cui passa io non faccio nulla per ostruirlo. A Baku ho voluto giocarmi la posizione per il semplice fatto che tra noi ed il pilota davanti c’era un giro di differenza, o quasi. In caso contrario lo avrei lasciato passare senza problemi”. Gianpaolo Tatta – Scuderia Ferrari

Segui il Team Dude Racing sul loro sito internet e sui social FacebookInstagramTwitch e YouTube!

FOTO TDR2 GP AZERBAIJAN

SEGUICI SU :