Attualità

Terremoto a Paola e nella provincia di Cosenza. Tanta paura nella notte

In Calabria la situazione non e’ delle migliori, con l’emergenza coronavirus, con i pochi letti a disposizione in terapia intensiva nelle aziende ospedaliere della regione ed i pochi ospedali attivi e presenti in Calabria. Questa notte la provincia di Cosenza e’ stata colpita per ben sei volte dal terremoto. Si aggiunge anche la forza della natura in questo periodo instabile e fragile del nostro Paese.

Sei scosse di terremoto nella notte in provincia di Cosenza

Sei scosse di terremoto sono state registrate nella notte dai sismografi dell’Ingv in Calabria sulla costa tirrenica. La prima di magnitudo 2.5 è stata segnalata all’1:47 ad una profondità di 26 chilometri con epicentro localizzato in mare tra i Comuni cosentini di Serra d’Aiello, Paola, Amantea, San Pietro in Amantea, Belmonte Calabro, Cleto e quelli catanzaresi di Nocera Terinese, Falerna e San Mango d’Aquino.

La seconda di magnitudo 3.9 all’1:52 ad una profondità di 33 chilometri si è manifestata a poche centinaia di metri di distanza così come la terza di magnitudo 2.5 avvertita all’1:54. La quarta scossa di magnitudo 3.4 si è verificata all’1:55, la quinta di magnitudo 2.3 all’1:58 rispettivamente a 9 e 10 chilometri di profondità, a 13 chilometri dalla costa tra i Comuni di Amantea, Serra d’Aiello,Paola, Belmonte Calabro, San Pietro in Amantea e Nocera Terinese.

Lo sciame sismico si è concluso con l’ultimo terremoto di magnitudo 3.5 alle 2:02 con epicentro a circa 2 chilometri di distanza dalle precedenti scosse. I movimenti tellurici sono stati percepiti distintamente anche a Cosenza. I Vigili del Fuoco non segnalano danni a cose o persone. 

Back to top button