Dopo una lunga e vincente carriera, Timo Bernhard ha deciso di appendere il casco al chiodo. Tuttavia, il due volte vincitore della 24 Ore di Le Mans non lascerà il paddock: sarà Porsche Ambassador.

Nel corso degli ultimi decenni sono stati molti i casi di piloti che, una volta terminata la loro carriera al volante, hanno deciso di affrontare nuove avventure motoristiche. Tra gli ultimi casi rientra quello di Timo Bernhard che ha deciso di concentrarsi sulla crescita del Team 75 Bernhard. Fondato insieme al padre Rudiger, attualmente compete con due Porsche 911 GT3 RS nell’ADAC GT Masters series.

Timo Bernhard
Timo Bernhard alla guida della Porsche del Team 75 Bernhard – Photo Credit: Porsche Races

“Ho sempre detto che mi sarei ritirato quando avrei avuto quarant’anni. Ne compirò trentanove il prossimo febbraio, per cui credo sia giunto il momento. Per me è molto impegnativo mantenere il doppio ruolo di pilota e team manager, per cui ho deciso di concentrarmi su quest’ultimo. È stata una decisione emotivamente importante per me dato che corro con Porsche dal 1999, quando ero un junior driver nella Porsche Carrera Cup Germany. Ora guarderò al prossimo capitolo della mia vita nel motorsport”Timo Bernhard

Timo Bernhard
Hartley, Bamber e Bernhard vincitori della 24 Ore di Le Mans 2017 – Photo Credit: Porsche Newsroom

Un nome indissolubilmente legato al mondo endurance, sia europeo che mondiale. Capace di vincere il FIA World Endurance Championship nel 2015 e 2017, la 24 Ore di Le Mans nel 2010 e nel 2017 oltre alla 24 Ore del Nurburgring per sei volte consecutive su sei partecipazioni. Bernhard rientra nella ristretta cerchia di piloti capaci di vincere la Triple Crown del mondo endurance, avendo vinto sia la 24 Ore di Daytona che la 1000 Miglia di Sebring oltre alla 24 Ore di Le Mans. Numeri impressionanti per un pilota globalmente riconosciuto come un vero asso del mondo endurance.

Buona fortuna campione!

SEGUICI SU :

© RIPRODUZIONE RISERVATA