WEC, Ginetta abbandona la partecipazione da ufficiale dal 2021

Ginetta e il Team LNT, dopo aver ridotto gli impegni nel WEC per questa stagione ha dichiarato di voler abbandonare per il 2021. Nessuna vettura in pista a Spa Francorchamps, nel finale di stagione in Bahrein e solo la vettura #6 alla 24 ore di Le Mans. Pochi anche i risultati ottenuti in questa stagione, con un solo podio all’attivo. E l’unico modo di vedere una Ginetta LMP1 nel 2021 ricade su un probabile team cliente che potrebbe correre con le G60-LT-P1.

WEC – Ginetta: il 2021 e l’interesse di Dyson Racing

Lawrence Tomlinson, capo di Ginetta, dopo avere comunicato l’abbandono della partecipazione al FIA World Endurance Championship, ha indicato che sarebbe felice di continuare a lavorare in WEC se nessuno fosse disponibile a schierare le sue vetture. Le speranze per l’anno a venire ricadono sulla Dyson Racing, del pilota Chris Dyson. Chris si sarebbe mostrato interessato a collaborare con Tomlinson su un programma per correre con le P1 come scuderia clienti. “Chris è appassionato di WEC e vorrebbe mettere in piedi un programma, per noi sarebbe una felicità dargli una mano con una o, meglio ancora, due macchine” dice Lawrence Tomlinson. Sempre Tomlinson spiega poi come non ritenga più soddisfacente il WEC allo stato attuale:

“Ci siamo impegnati nel WEC in prima persona, ma le cose vanno fatte se hanno un ritorno economico o se ti soddisfano. E per noi, questo campionato non è più cosi” – Lawrence Tomlinson, chairman Ginetta.

Al momento il pilota americano, ovviamente fermo in America a causa delle condizioni sanitarie attuali, non è disponibile per confermare. Intanto in Ginetta si è optato per focalizzare gli sforzi sullo sviluppo e il montaggio dei nuovi pezzi in vista di Silverstone, sacrificando la partecipazione a Spa Francorchamps. Tutto nuovo l’anteriore e il posteriore, con un pacchetto aerodinamico nuovo per Le Mans.

WEC Ginetta 2021
La Ginetta G60-LT-P1 durante la 8h del Bahrein – Photo Credits: Team LNT

WEC – I prossimi impegni di campionato

Tomlinson spiega il motivo che lo ha spinto a schierare una sola vettura per la 24h di Le Mans: “Abbiamo due serie di tutto ciò che ci serve per schierare una macchina, metterne due in pista avrebbe voluto dire rischiare parecchio in termini di costi“. Inoltre con la situazione sanitaria più precaria che mai, potrebbe cambiare qualcosa in qualsiasi momento. Nessuna certezza quindi per la gara di Le Mans, ma il team cerca di prepararsi al meglio con la vettura #6 con alla guida probabilmente Guy Smith e Simpson.

Il Team non parteciperà neanche in Bahrein, finale di stagione, poichè mandarle sul circuito medio-orientale a dicembre con la prima gara 2021 a marzo sarebbe una corsa contro il tempo, dice Tomlinson: “Dopo una 24h i mezzi debbono praticamente essere ricostruiti da capo perché hanno sulle spalle in realtà più di 30 ore di attività”. Il capo di Ginetta spera inoltre che vengano presto chiariti gli equilibri e il bilanciamento che ci sarà tra LMP1 ed LMH per la stagione 2021.

SEGUICI SU:

INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi/
YOUTUBEhttps://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw
SPOTIFYhttps://open.spotify.com/show/4r2r46o8ZTBOnjzPG7Hihw
PAGINA FACEBOOKhttps://www.facebook.com/motors.mmi/
GRUPPO UFFICIALE FACEBOOKhttps://www.facebook.com/groups/763761317760397
NEWS MOTORIhttps://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/

© RIPRODUZIONE RISERVATA