Cinema

50 Sfumature di Nero: le curiosità più “hot” della pellicola!

Il film 50 Sfumature di Nero è parte di una saga dai temi sensuali, che affronta alcuni tabù dell’erotismo: ecco le curiosità più piccanti sulle riprese, gli attori, il set! 50 sfumature di nero (in inglese Fifty Shades Darker) è un film uscito nel 2017 e diretto da James Foley. Si tratta del sequel del celebre Cinquanta sfumature di grigio da cui nasce la trilogia erotica di E. L. James, qui nel ruolo di produttrice. Ritroviamo quindi Dakota Johnson e Jamie Dornan nei panni rispettivamente di Anastasia Steele e Christian Grey, nella loro tormentata e passionale relazione.

Ma – se abbiamo conosciuto la saga – di giochi erotici e dramma relazionale siamo già informati, vediamo invece qualche curiosità sulla pellicola:

Cinquanta sfumature di nero - immagine web
Cinquanta sfumature di nero – immagine web

Un aneddotto molto intimo su Jamie Dornan:

Tempo fa l’attore ha rivelato durante un’intervista di un retroscena accaduto sul set. I dettagli sono molto hot.
La produzione gli aveva messo a disposizione dei cosiddetti modesty-pouch, accessori simili calzini che servono a coprire le parti intime durante le riprese.
Quando finalmente ha scelto quello che più gli calzava meglio, ha fatto una spiacevole scoperta:

“Al momento di indossarlo ho letto un’etichetta cucita all’interno: OSPITE NR 3. Era usato! Ho quasi vomitato. Mentre i miei genitali entravano in quella cosa, pensavo che qualcuno l’aveva già indossata. Ho chiamato il mio assistente costumista e gli ho detto:
“Ma che ca**o? È di seconda mano?”
Lui mi fa: “No, fidati”.
Beh, non mi fido più di lui

50 Sfumature di Nero – fonte: youtube.com

50 Sfumature di timidezza e rituali pre-riprese:

Sia Johnson sia Dornan hanno trovato degli espedienti prima di girare le scene ad alto tasso di sensualità. La Johnson non si faceva mai mancare un bicchiere di whisky (per sciogliersi un pochino!) mentre Dornan pare si sfogasse con una serie di flessioni. Certo gli uomini hanno strani modi per prepararsi al meglio e abbattere la tensione! Oltre a ciò, le due star avrebbero precedentemente tenuto conversazioni private tra loro per elaborare meglio le scene.

Ma gli accorgimenti per far filare tutto liscio non erano finiti qui. Nello spazio scenico e di ripresa, i protagonisti della storia hanno recitato solo con il set ‘chiuso’ a tutti eccetto pochi intimi. Solo così si sentivano realmente pronti a girare.

Per saperne di più su MMI seguici qui.



FACEBOOK
INSTAGRAM

Maria Paola Pizzonia

Studentessa di Sociologia Politica alla Sapienza di Roma e Fumettista per la Scuola Romana del Fumetto. Ha conseguito l'attestato di Scrittura alla Scuola di Narrativa e Saggistica Omero di Roma. Ha partecipato fino al 2016 agli Studi Pirandelliani di Agrigento. Ha lavorato con Live Social by Radio Capital. Assistente di redazione per Pagine Edizioni. Scrive anche per Chiasmo Magazine, Mangiatori di Cervello, Octonet. Redattrice di Metrò per Cinema, Attualità&Politica, Infonerd. Ha lavorato al progetto BRAVE GIRLS di cui si occupa attualmente.
Back to top button