Basket

Aaron Craft, addio imminente al basket o ripensamento?

Il playmaker di Dolomiti Energia Trento sta meditando sul suo addio già annunciato diversi mesi fa’, la situazione attuale nel mondo lo sta facendo riflettere per capire quale opzione scegliere per il proprio futuro.

Basket e Medicina

Aaron Craft, addio imminente al basket o ripensamento?

Nato a Findlay il 12 Febbraio 1991, nello stato dell’Ohio, Stati Uniti, Aaron Craft ha frequentato l‘Università statale dell’Ohio dove si è diplomato nel 2014. Dopo tre anni passati nei Santa Cruz Warriors decide di trasferirsi in Italia, lo acquista nel 2016 l‘Aquila Basket Trento. Nella sua prima stagione diventa titolare fisso e conduce i suoi ad una storica finale scudetto persa per 4-2 contro Venezia. A fine stagione però lascia la squadra per andare a giocare un anno in Francia al Monaco e un anno in Montenegro nel Budùcnost. Nel principato disputa una buona stagione, 33 partite e 223 punti totali in stagione, a Podgorica, capitale del Montenegro, gioca solo 4 partite. Decide quindi di tornare nella sua Trento, ma qualcosa dentro di lui sembra essere cambiato. Gioca 26 partite e vince il premio di miglior difensore della stagione, ma in estate decide di cambiare vita. Aaron Craft si riscrive alla sua vecchia Università, e supera il test di ammissione per entrare a Medicina, dirà: “sin da bambino avevo la passione per la medicina. Ad Ottobre 2019 aveva preso la decisione che questa sarebbe stata la sua ultima stagione, ma adesso la situazione nel mondo lo sta facendo riflettere. “Quella di Belgrado in coppa potrebbe essere stata la mia ultima partita” ha recentemente dichiarato. Per ora non cambia idea sul ritiro, ma nella vita mai dire mai.

Seguici su: https://metropolitanmagazine.it/

Seguici su: https://www.facebook.com/metropolitanmagazineitalia/

Ci trovi anche su: https://twitter.com/MMagazineItalia

Back to top button