Cinema

“Agente Smart – Casino Totale”: stasera in tv la parodia dei film spionistici

Stasera su Italia2 alle 21.15 torna “Agente Smart – Casino Totale“, il film con Steve Carell e Anne Hathaway nei panni di due agenti dell’agenzia di intelligence americana Control.

La pellicola si basa sulla sitcom degli anni ’60 “Get Smart” (che è anche il titolo orginale del film di Peter Segal): con un attore maestro del genere, “Agente Smart” recupera i toni della serie con Don Adams e Barbara Feldon e la vena parodica che ha nel mirino i film spionistici che allora andavano tanto di moda.

Steve Carell nei panni di Maxwell Smart in "Agente Smart - Casino Totale", Credits: Santa Banta
Steve Carell nei panni di Maxwell Smart in “Agente Smart – Casino Totale”, Credits: Santa Banta

Il casino totale di Maxwell Smart in “Agente Smart”

Maxwell Smart all’inizio della narrazione è un analista dell’agenzia segreta Control che ambisce a lavorare sul campo come l’idolo e collega agente 23 (Dwayne Johnson). Quando la sede dell’agenzia viene attaccata dall’organizzazione terroristica Kaos, le identità degli agenti in servizio vengono irrimediabilmente compromesse. Di conseguenza, Smart viene promosso con il nome in codice di agente 86.

A lui e all’esperta agente 99 (Anne Hathaway), che ha da poco subito un’operazione che le ha cambiato i lineamenti del viso, il capo dell’agenzia affida la missione di recarsi in terra russa.

Qui, nell’eterna patria del nemico dei tradizionali film di spionaggio ambientati durante la Guerra Fredda, i due agenti cercheranno di comprendere come Kaos sia riuscita ad entrare in possesso di armi nucleari che minacciano il mondo intero.

Anne Hathaway e Steve Carell in una scena di "Agente Smart - Casino Totale", Credits: Common Sense Media
Anne Hathaway e Steve Carell in una scena di “Agente Smart – Casino Totale”, Credits: Common Sense Media

Il valore del film sta nella carica comica degli interventi e delle scene del personaggio Maxwell Smart che è senz’altro l’autore del “casino totale” del titolo italiano: maldestro ed impacciato, l’agente alle prime armi è molto predisposto alle figuracce ed anche relativamente sfortunato.

Il contrasto con l’agente 99, elegante, discreta ed atletica, non potrebbe essere maggiore. Eppure ovviamente, nonostante questo, oppure proprio per questo, i due finiranno inevitabilmente con lo stringere un rapporto stretto.

Per una serata all’insegna della leggerezza che abbia un leggero retrogusto dei film di spionaggio, stasera si trova in tv “Agente Smart – Casino Totale“.

Debora Troiani

Seguici su

Twitter, Instagram e Facebook e RivistaN2!

Debora Troiani

Laureata in Lingue, Letterature, Culture e Traduzioni alla Sapienza, studio ora Editoria e Scrittura, con un curriculum orientato al giornalismo. Sono una grande appassionata di lingue e letterature straniere (soprattutto russa e tedesca), di teatro, cinema e in generale di forme d'arte impegnata che affronta temi sociali.
Back to top button