Sport

Alessandro Petacchi sul Tour de France 2022: “Prime tappe complicate”

Ex ciclista ed adesso commentatore del Tour de France 2022 per la Rai. Alessandro Petacchi, da professionista e profondo conoscitore del ciclismo e dell’attuale manifestazione in corso, si è lanciato in diversi ed interessanti discorsi che hanno fotografato, dal suo autorevole punto di vista, la gara in corso e la quinta tappa.

Le parole di Alessandro Petacchi

È il Tour che ci aspettavamo. C’è sempre molto nervosismo e tensione per paura di perdere del tempo prezioso per gli uomini di classifica e per chi vuole cercare di vincere una volata c’è tanta bagarre. Le prime tappe del Tour sono sempre un po’ complicate e la tappa del pavé prima delle montagne può creare molta selezione – ha detto ai microfoni di OA Sport -. Ganna è molto alto, le curve le fa molto bene ma avendo baricentro più altro è meno stabile. In un percorso così tecnico come quello della prima tappa non ha vinto il più forte ma quello che ha rischiato di più e ha impostato le curve meglio, un po’ per la pioggia e un po’ per fisicità“.

Non tutti sanno andare sul pavé. Al Tour c’è gente che non ha quasi mai pedalato su quelle strade e quindi non sarà facile per quei corridori, specialmente quelli leggeri. Una foratura o un incidente meccanico può compromettere la corsa. Probabilmente la squadra più attrezzata per questa tappa è la Jumbo-Visma che in frazioni come queste vanno sempre molto forte. Damiano Caruso? Ha una grande esperienza, ha dimostrato di stare bene e ha fatto un programma dedicato al Tour. La squadra ha puntato molto su di lui e quindi secondo me può provare a fare classifica. Damiano è tenace, si difende sempre bene e quindi può fare un buon risultato, magari tra i primi 10 al Tour. Poi sarà la strada a parlare“.

Favorito per la vittoria finale? Sicuramente Tadej Pogacar è quello che negli ultimi anni ha dimostrato di avere qualcosa in più. La Jumbo invece può giocarsi due carte Roglic e Vingegaard. Sulla carta il favorito è Tadej, cercheranno di metterlo in difficoltà ma ha tutte le carte in regola per poter vincere il terzo Tour“.

Seguici su Google News

Adv

Related Articles

Back to top button