MovieNerd

L’Alienista 2: da domani su Netflix

Da domani verranno rilasciati i primi episodi de L’Alienista 2 – The Angel of Darkness sulla piattaforma Netflix, serie basata sul romanzo di Caleb Carr. Verranno trasmessi due episodi ogni domenica fino al 9 agosto.

L’Alienista 2: da domani su Netflix – Photo credits: www.madforseries.it
L’Alienista 2: da domani su Netflix  – Photo credits: www.madforseries.it

L’alienista: dove eravamo rimasti

Nel prima serie, siamo immersi in una atmosfera thriller di fine ‘800 nella città di New York, teatro di brutali e perversi omicidi, anche di inermi ragazzini che si prostituiscono. Quando ne viene trovato uno mutilato e abbandonato vicino al ponte di Williamsburg in costruzione, il neoeletto commissario di polizia Theodore Roosevelt convoca il dr Laszlo Kreizler e il di lui amico John Moore, l’illustratore dalla vita dissoluta, per indagare sull’accaduto. In aiuto si aggiunge poi Sara Howard, la segretaria del commissario. Il gruppo si ritroverà a studiare un profilo psicologico complesso del serial killer, approfondendo le sue dinamiche psicologiche attraverso i suoi delitti.

Dopo un susseguirsi di eventi, il finale rivela l’uccisione del serial killer che altro non era che una macabra conseguenza di un “bambino ferito” a causa di abusi in età infantile. La prima stagione termina con 2 finali grosso modo: l’amore sbocciato e appena accennato tra Moore e Sara Howard e la riconciliazione in extremis tra il padre del dr Laszlo e quest’ultimo, il quale è stato vittima anch’egli di abusi.

Un thriller psicologico storico

Lo sviluppo della città di New York si limita al campo industriale. Infatti, il contesto ideologico e sociale del tempo, basato su pregiudizi sulla psiche umana, condiziona fortemente il metodo scientifico. La psichiatria (il campo degli alienisti) infatti, è ancora vincolata dalla dicotomia bene o male, pensieri socialmente accettati o meno.

Invece, secondo il dr Laszlo, alienista (medico delle malattie mentali del tempo, oggi è lo psichiatra), tale attribuzione è quanto più distante dalla reale natura della psiche. Citando Freud: accettare i propri bisogni pulsionali autentici (Es) tenuti sotto controllo dal giudizio morale interno (Super Io), coesistendo in un delicato equilibrio. Se questo equilibrio venisse meno a causa di certi eventi della vita, potrebbe sfociare in processi mentali disfunzionali, deviando una mente in equilibrio (“normale” si direbbe in gergo “non medico”) in una patologica, come quella di un potenziale killer. “Tutti abbiamo la materia prima per commettere omicidi. Con la giusta combinazione di eventi quella materia diventa combustibile” chiosa il dr Laszlo. Nessuno è immune dagli eventi, neanche gli stessi protagonisti.

Questo modo di vedere, originale per l’epoca, consente al dr Laszlo di intercettare il comportamento che adotterà l’assassino, basandosi sul suo triste passato.

L’alienista 2 – Angel of Darkness: cosa ci riserva

Stando alle prime anticipazioni rilasciate da TNT, John Moore è diventato reporter del New York Times e Sara Howard, capo di una propria agenzia investigativa. Con il dr Laszlo dovranno ritrovare Ana Linares, la figlia scomparsa di un console spagnolo. La loro indagine li condurrà lungo un sentiero lastricato di omicidi e inganni, sulle tracce di un assassino pericoloso e sfuggente.

Il cast

In Angel of Darkness torneranno ovviamente i protagonisti già conosciuti Daniel Brühl, Luke Evans e Dakota Fanning. Ci saranno anche Douglas Smith e Matthew Shear nei ruoli dei gemelli Marcus e Lucius Isaacson, Robert Ray Wisdom di Cyrus e Ted Levine dell’ex commissario Thomas Byrnes. A loro si aggiungono le nuove arrivate Melanie Field e l’esordiente Rosy McEwen a cui sono stati affidati ruoli misteriosi.

Il trailer de l’Alienista 2

Per pregustare la nuova stagione, ecco il nuovo, oscuro ed intrigante trailer che rende ancora più appetibile l’imminente appuntamento de l’Alienista 2 – Angel of Darkness.

Seguici su Facebook!

Back to top button