AMD FX nel 2019!

Salve a tutti ragazzi, oggi ritorniamo dopo un po’ d’assenza per questioni lavorative e universitarie (maledetta vita sociale). Ad ogni modo, si riparte con la nostra rubrica PC da gaming per poveri, con un ospite d’eccezione molto criticato dal pubblico; Parliamo della serie FX AMD, nello specifico l’Fx 6300.

Prodotto da Amd nel 2011, è composto da come 3 core bulldozer con moduli multi dual-core, con due cluster interi visti come core logici, 6 per l’esattezza e floating-point condivisi per ogni unità.

E’ doveroso ripetere alcune nozioni base , un cluster è un insieme di componenti raggruppati che svolgono calcoli complessi, separati in maniera parallela, in modo da dividere il calcolo. Questo è il motivo per il quale il multicore amd è più efficace di intel, ma il punto dolente di questi processori sta nel singole core, che visto quello che abbiamo detto in precedenza, il carico che riesce a smaltire è di ½ per ogni core. Per rimediare a questa mancanza è stato apportato un aumento della velocità di clock, portando ad alte temperature e maggiori consumi.

Difatti le caratteristiche di questo processore sono un clock di 3.8 ghz e 95 w di consumo, anche se un’altra buona caratteristica di questi processori, è che hanno overclock libero e quindi sono sbloccati.

Una cosa che abbiamo notato durante il benchmark è che questo fx va meglio del suo fratello più performante, l’FX 8350. Questo è dovuto al fatto che un chip 970 non andava bene per quel processore, quindi dovevamo usare un chip 990.

Il resto dei componenti degni di nota sono :

Motherboard : AsRock 970 extreme 3

GPU: Radeon RX480 8GB

Ram: 2×4 Hyper x

Psu: evga 600w 80 plus white

La gpu è in armonia con la cpu, sembra che non facciano il famoso “bottleneck”, l’rx 480 è poco meno performante di una 1060 6GB anche se consuma di più e lavora con temperature abbastanza alte. Quando si sceglie la componentistica amd bisogna stare attenti con l’airflow perché si possono raggiungere temperature davvero allarmanti. 

Abbiamo provato diversi giochi di ultima generazione, in cui al massimo dei settaggi si può giocare a 60 fps senza troppi problemi, i giochi sono; Pc Building simulator, Shadow of Tomb Raider, Battlefield V e Fortinite

In Battlefield V abbiamo l’esempio più eclatante di quello che abbiamo detto sopra, cioè sfrutta molto il single core e in alcuni punti si ha un crollo fino a 10 fps!

Però bisogna sempre ricordare che questo è una build molto economica e che quindi bisogna essere clementi nel giudizio. Insomma poche pretese, tanta ignoranza e prezzo super economico cosa chiedere di più?

In conclusione, con i prezzi al ribasso per ryzen, è conveniente scegliere un 3 che si comportano benissimo a poco più di quanto costi adesso l’fx 8350. Comunque dopo un po’ che si usa uno di questi processori, a discapito di quello che si sente in giro, non sono così malvagi e comunque per una configurazione bassa, si può optare per questo processore abbinato con una gtx 1050 ti o un rx 470.

Inoltre vi alleghiamo i test fatti sul nostro canale Youtube, se vi piace il nostro lavoro, seguiteci e iscrivetevi al canale.

A presto dai Make a Byte!

Seguiteci su Facebook e Instagram
Leggi tutti gli articoli dei Make a Byte!

© RIPRODUZIONE RISERVATA