Sport

America’s Cup, Spithill: “Luna Rossa non molla mai, anche da sfavorita”

Luna Rossa è pronta a sfidare Team New Zealand nella finale della 36a America’s Cup che si disputerà ad Auckland, in casa dei rivali. Jimmy Spithill, uno dei timonieri dell’imbarcazione italiana, ha parlato profusamente del momento attuale del suo team e dell’emozione enorme di affrontare i defender della più importante competizione velistica del mondo. Ecco le sue parole apparsa su Gazzetta dello Sport.

Le parole di Spithill di Luna Rossa

Jimmy Spithill è ambizioso e come tutti attende l’inizio di questa finale di America’s Cup: “Questo è ciò che mi intriga: non lo sappiamo. Nell’America’s Cup World Series, i neozelandesi hanno dimostrato di avere un pacchetto molto veloce. Nei mesi successivi, sono stati in grado di prendere molte delle loro decisioni di progettazione, ingegneria e sviluppo in seguito perché non gareggiavano fino al match per la Coppa America. Tuttavia, come sfidanti, abbiamo superato la Prada Cup, le semifinali e le finali. Questa è stata una vera corsa ad alta pressione in cui giochi con la ‘morte improvvisa’ dell’eliminazione diretta. Quindi è fantastico andare in regata, ma ora inizia il lavoro. L’evento principale“.

Aspetto tecnico ed elemento umano: “Nella mia esperienza, sono una moltitudine di cose. Ma credo che la velocità della barca sarà il fattore più importante in questa Coppa America, come è sempre. I velisti giocano un ruolo enorme. Le barche sono incredibilmente fisiche e devi essere qualche passo avanti gli altri, cercando di scendere bene dalla linea di partenza, prendere buone decisioni, correre lucido. Ma ancora una volta, la velocità della barca sarà fondamentale. Non importa quanto siano bravi i fantini, hai bisogno di un cavallo veloce“.

Fantini ben assortiti e le condizioni del meteo: “Tutte e due le squadre sono piuttosto esperte. Ad esempio, Glenn Ashby e io torniamo indietro nel tempo: eravamo assieme, quando abbiamo vinto la a prima Coppa con Oracle, e da ora è con i Kiwi. Entrambe le squadre sono ben proporzionate in termini di personale, dentro e fuori dall’acqua. Il tempo sarà tutto. In Nuova Zelanda, a volte in un solo giorno puoi avere tutte le 4 stagioni! Penso che le barche avranno ognuna i loro punti deboli e se una barca ha un vantaggio in alcune condizioni, dovremo vedere se i marinai riusciranno a sfruttarlo. Sarà affascinante“.

Su di lui: “Io sono competitivo, in qualsiasi cosa entri, voglio vincere. Anche qui vogliamo uscire e fare una bella battaglia sull’acqua. Ma non ho dubbi che per questa partita di Coppa siamo coloro che sono sfavoriti. Team New Zealand non ha fatto solo un lavoro incredibile in termini di barca e talento nel mettere insieme la squadra: sono il defender per un motivo, e giocano in casa. Che sia stata una giornata difficile o una bella giornata, devi essere coerente e composto. Ascolta le lezioni e concentrati al 100% del tempo e delle energie sulla prossima sfida. La prossima gara è l’unica cosa che conta. Per me questa campagna è stata una delle più dure, se non la più difficile in assoluto. È stato un cambiamento così grande per me, arrivare in un gruppo completamente diverso, un concetto totalmente nuovo di barca, vivere dove non si parla inglese. Un sacco di ragioni lo hanno reso impegnativo, ma anche estremamente gratificante. Sebbene sia stata una campagna implacabile per tutta la squadra. Il segno della forza è la capacità di riprendersi e imparare“.

Spithill conclude: “Ogni gara è davvero emozionante. Uno dei motivi principali per cui lo fai è quel misto di emozioni, adrenalina, ansia, un po ‘di nervosismo. Quel minuto o due appena prima di entrare nel box di pre-partenza e impegnarsi contro l’altra squadra. Siete tutti sulla barca pronti per partire? È una sensazione incredibile e molto, molto avvincente. Entrambe le squadre hanno una possibilità. Potremmo essere quelli che perdono, ma questo è il bello dello sport. Il favorito non vince sempre. Luna Rossa ha una cultura di persone che non si accontentano mai, che vengono a lavorare ogni giorno con la voglia di fare di più. Quindi è un momento emozionante. Mentre ti avvicini al Match di Coppa America, è una sensazione fantastica svegliarsi ogni giorno con la motivazione di rendersi conto di quanto sei fortunato“.

Seguici su Metropolitan Magazine

Credit foto qui

Back to top button