Calcio

Andrea Agnelli, attacco da un portale svedese: “Che ci fai a Malmoe?”

Durissima presa di posizione di un media svedese ad Andrea Agnelli, presidente della Juventus. Il numero uno dei bianconeri, nella serata di Champions League di ieri, era presente nella cittadina della Svezia per assistere al match d’esordio della Vecchia Signora contro il Malmo, compagine dell’estremo Nord Europa sorteggiata nel girone contro i piemontesi. L’attacco, frontale e chiaro, è figlio della Superlega: il quotidiano, infatti, sottolinea come la presenza del rampollo di casa Agnelli stoni con la sua idea di calcio per ricchi. Ovviamente, le compagini svedesi sarebbero state escluse dal progetto varato dai club più forti d’Europa. Da quelle parti non hanno dimenticato quel tentativo di emancipazione.

Andrea Agnelli, l’attacco mediatico in Svezia figlio della Superlega

Ecco le righe apparse su Aftonbladet, uno dei portali svedesi più importanti del Paese. L’attacco frontale ad Andra Agnelli è chiaro e senza freni:

Il 45enne presidente della Juventus è il principale rappresentante della cosiddetta Superlega. Vuole costruire fossati intorno al palazzo a cui dovrebbero avere accesso solo i più ricchi, vuole rendere irrilevanti le nazioni calcistiche più piccole e sostiene che il pubblico del calcio di domani non ha la pazienza di guardare più di 15 minuti di una partita del genere. Che cosa stava facendo qui? Il suo modello di calcio non si gioca qui“.

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button