Sport

Anirban Lahiri: che fine ha fatto?

Capace di vincere due volte sullo European Tour e di ottenere la carta per il PGA Tour, Anirban Lahiri si trova ora oltre la posizione numero 450 nel World Ranking. Cosa è successo al giocatore indiano?

Anirban Lahiri: l’inizio sull’Asian Tour

Il giocatore indiano inizia la carriera da professionista nel 2008, all’età di 19 anni, sull’Asian Tour. Nei primi anni fatica ad imporsi fino a quando coglie la prima vittoria sul circuito nel 2011. Questo successo lo porta a vincere nei successivi tre anni altre quattro volte, permettendogli di entrare nei primi 100 giocatori nel World Ranking. Anirban Lahiri ha conquistato la top 100 ad inizio 2014 e vi è rimasto fino ad inizio 2018, quando è iniziata la sua crisi.

Anirban Lahiri
Anirban Lahiri (Credit: Sportskeeda)

Le vittorie sullo European Tour e il PGA Tour

Dopo i successi sull’Asian Tour Anirban Lahiri riesce a conquistare due tornei sullo European Tour nello stesso anno, all’inizio del 2015. Le gare che il giocatore indiano ha conquistato sono stati il Maybank Malasyan Open e l’Hero Indian Open. Grazie a queste due vittorie è riuscito ad entrare nella top 50 mondiale. Negli anni successivi riesce a giocare in modo costante sul PGA Tour, dove come miglior piazzamento può vantare un secondo posto nel 2017 nel Memorial Tournament, dove è stato battuto di tre colpi da Jason Dufner. Lahiri ha preso parte a 16 tornei Major ed il suo miglior piazzamento è avvenuto nel 2015 al PGA Championship dove si classificò quinto, a pari merito con Brooks Koepka.

Il declino degli ultimi anni

Dopo essere uscito dai primi 100 nel World Ranking nel 2018, il 2019 per il giocatore indiano è stato disastroso sul PGA Tour, dove ha mancato numerosi tagli e non ha mai fatto nessun risultato di rilievo. È stato così costretto a conquistare la top ten sul circuito minore, il Korn Ferry Tour, riconquistando così la carta per l’anno successivo sul PGA Tour.
L’inizio d’annata di quest’anno non è stato però dei migliori con quattro tagli mancati su sei. Si trova così al numero 498 del World Ranking, punto più basso da lui toccato dal 2010. Riuscirà il giocatore indiano a ritrovare la forma di un tempo dopo lo stop legato al Coronavirus?

Per altri articoli sul golf cliccate qui.
Per rimanere aggiornati seguite la nostra Pagina Facebook

Andrea Demolli

Ossessionato dal golf, rapito dallo yoga, appassionato di corsa, bici e kickbox. Quando non faccio sport mi diverto a scrivere qualche articolo.
Back to top button