Calcio

Ante Vukusic, l’ACR Messina ha trovato il suo bomber?

Rinascita nel calcio italiano all’età di trent’anni? Ante Vukusic si presentato col botto all’ACR Messina: l’attaccante croato ha segnato la rete che ha permesso ai siciliani di battere la Virtus Villafranca nel Girone C della Serie C regalando, così, la prima vittoria ai giallorossi. Un’affermazione importante che sospinge l’entusiasmo di una tifoseria passionale. Il calciatore classe 1991 è stato una meteora in passato del calcio nostrano avendo vestito, senza fortuna, la maglia del Pescara dal 2012 al 2014 e nel 2015-16. Dopo un’ottima stagione all’Olimpia Lubiana (26 reti) ed il passaggio a vuoto allo Steaua Bucarest, l’ariete dei Balcani vuole rinascere (nuovamente) in riva allo Stretto.

Ante Vukusic, l’ACR Messina gongola. L’attaccante: “A Pescara ero troppo giovane…”

Ecco le dichiarazioni dell’attaccante Ante Vukusic dell’ACR Messina:

Sono contento che sia arrivata la prima vittoria e il mio promo gol, ma ora dobbiamo continuare così anche nelle prossime gare perché siamo forti, ma ci manca ancora un po’ per essere al meglio della condizione. Personalmente sono arrivato qui senza preparazione, come successe quando andai all’Olimpia Lubiana dove poi segnai 26 reti. Mi servono due o tre settimane per essere al 100%. Sono arrivato qui per il ds Argurio, non ero sicuro di voler giocare in C in Italia o la A in Slovenia o Polonia, però mi ha parlato di Messina simile a Spalato e mi ha convinto– conclude l’attaccante come riporta Messinanelpallone.it -. Quando arrivai al Pescara ero troppo giovane, inoltre eravamo messi male e non potevo dimostrare nulla. Ora dopo diversi anni sono più esperto e anche più bravo. Posso dimostrare meglio quanto valgo, mi serve ancora un po’ di tempo come detto, ma spero di fare bene”.

Seguici su Metropolitan Magazine

(Credit foto – Pagina Facebook ACR Messina)

Adv
Adv
Back to top button