Arrestato Brandon Browner, ex cornerback della NFL

Apparentemente, non c’è mai fine a queste notizie

Da molti anni, ormai, la storia dei giocatori o ex giocatori della NFL è legata a doppio filo con la cronaca nera. Moltissimi sono i giocatori arrestati con le accuse più disparate, alcune delle quali molto gravi. Non si può dimenticare O.J. Simpson, ex running back dei Buffalo Bills, inseguito in diretta TV dalla polizia che lo accusava di aver ucciso la ex moglie ed un suo amico. Da questa accusa se la caverà ma verrà arrestato qualche anno dopo per rapina e sequestro di persona. Oppure Aaron Hernandez, tight end dei New England Patriots, condannato per omicidio all’ergastolo e morto suicida in carcere all’età di 27 anni, o Rae Carruth, wide receiver dei Carolina Panthers, condannato per aver commissionato l’omicidio della fidanzata, per di più incinta, che dovrebbe essere scarcerato nel prossimo mese di ottobre, dopo aver scontato 17 anni in un penitenziario.

Janoris Jenkins, giocatore dei New York Giants (Credits The Indipendent)

La settimana scorsa è stato rinvenuto a casa di Janoris Jenkins, cornerback dei New York Giants, il cadavere di un suo amico; il giocatore era però in Florida ed a finire nei guai è stato il fratello, arrestato per omicidio.

L’ultimo in ordine di tempo è Brandon Browner

Brandon Browner con la maglia dei Seattle Seahawks (Credits Getty images)

Cornerback free agent dal 2016, un glorioso e recente passato nei Seattle Seahawks, New England Patriots e Denver Broncos, ha appena giocato nella lega di flag football. Domenica sera, Browner ha fatto irruzione nella abitazione della ex fdanzata, sfondando una finestra. Dopo averla minacciata di morte, ha cercato di soffocarla su un tappeto, ha rubato un Rolex del valore di 20.000 dollari e se ne è andato come se nulla fosse. Il tutto alla presenza dei due figli minorenni della donna. Viene accusato, oltre che del tentato omicidio, di rapina, furto con scasso, sequestro di persona ed altri reati minori. Visto che, a quanto pare, Browner era già stato arrestato per violenza domestica, sempre nei confronti della stessa donna, la situazione giudiziaria dell’ex giocatore appare molto difficile.

Browner con la maglia dei New England Patriots nel 2014 (credits Boston Herald)

Sembra inoltre che Browner fosse colpito da un divieto di avvicinarsi alla vittima. Il 30 luglio è prevista la seconda udienza nei confronti della ex star della NFL, la cui cauzione è fissata a 10 milioni di dollari. Se le accuse fossero confermate, Browner rischia l’ergastolo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA