L’Atalanta di Gasperini travolge la Dinamo Zagabria nella quinta giornata della fase a gironi grazie al rigore di Muriel e alla perla di Gomez. I nerazzurri possono ancora sognare nella qualificazione agli ottavi

L’Atalanta vince 2-0 contro la Dinamo Zagabria nella quinta giornata della fase a gironi di Champions sfoderando una della più belle prestazioni di questo inizio di stagione. I bergamaschi scendono in campo con grande voglia di vincere e senza paura, quella che forse finora aveva condizionato il cammino europeo della squadra di Gasperini. La vittoria è arrivata grazie al gol di Muriel su calcio di rigore nel primo tempo e alla perla di Gomez nella ripresa, in un match bellissimo, pieno di occasioni da rete. 

Atalanta
Papu Gomez tra i migliori in campo nella vittoria europa dell’Atalanta. (PHOTO CREDITS: MEDIAGOL.IT)

L’Atalanta agguanta finalmente il primo successo nella sua storia in Champions League. Con la vittoria di San Siro contro la Dinamo Zagabria e la vittoria del City sullo Shakhtar, la squadra di Gasperini rimane in corsa per il passaggio del turno.

Mercoledì 11 dicembre si giocherà le loro ultime possibilità in trasferta contro Shakhtar Donetsk.

Con questo successo i ragazzi di Gasperini forse confermano di aver imparato alla grande le lezioni delle prime gare giocate nella competizione. D’altronde in una competizione come la Champions è necessario imparare velocemente dai propri errori se si hanno obiettivi ambiziosi.

LA SITUAZIONE NEL GRUPPO C

Con il pareggio casalingo del Manchester City con lo Shakhtar, la situazione del girone C è questa: inglesi primi con 11 punti, ucraini secondi a quota 6, Dinamo Zagabria a 5 e Atalanta ultima a 4.

La Dea nonostante l’ultimo posto nella classifica del gruppo ha però, come detto, ancora possibilità di ottenere la qualificazione agli ottavi. Vincendo sul campo dello Shakhtar, con il pareggio o la vittoria del Manchester City in casa della Dinamo Zagabria, sarebbe qualificazione per Gomez e compagni.

Atalanta
Gasperini ha ancora qualche possibilità di passaggio agli ottavi di Champions (PHOTO CREDITS: CALCIOMERCATO.COM)

Vincere, solo vincere: l’Atalanta non ha altro da fare diversamente per sperare ancora nella qualificazione, questo sarà lo spirito da portare anche in Ucraina contro lo Shakhtar.

LE COMBINAZIONI

Per strappare la storica qualificazione per gli ottavi di Champions i bergamaschi dovranno vincere e sperare che il City di Guardiola non perda a Zagabria. In caso di simultanea vittoria atalantina contro lo Shakhtar e di vittoria della Dinamo sul City, la Dea finirebbe al terzo posto e si qualificherebbe ai sedicesimi di finale di Europa League. Se gli uomini di Gasperini invece pareggiassero o perdessero in Ucraina sarebbe invece solo quarto posto.

Atalanta
La qualificazione agli ottavi dell’Atalanta è strettamente legata dai risultati del City di Guardiola, già qualificato matematicamente come primo nel girone. (PHOTO CREDITS: NEWSWEEK.COM)

In pochi avrebbero detto, visto gli esordi nel girone, che la squadra di Gasperini potesse arrivare in fondo con ancora qualche speranza da potersi giocare la qualificazione. Ed invece eccoci qui. Se si considera la totale mancanza di esperienza a livello europeo del gruppo ed il fatto che l’Atalanta partisse in quarta fascia nei sorteggi dei gironi, essere ancora in corsa per il passaggio deve essere motivo d’orgoglio.

Si vedrà se la Dea avrà la forza di dare l’ultimo colpo di reni per arrivare ad un traguardo senza precedenti per la piazza, magari aiutata un po’ anche della sorte. Un sogno nel cassetto per Gasperini e per tutta Bergamo…

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA