14.2 C
Roma
Maggio 13, 2021, giovedì

Atp Cup, l’Italia stende la Spagna e vola in finale contro la Russia

- Advertisement -

Nella semifinale dell’Atp Cup una strepitosa Italia batte la Spagna e conquista la finale della seconda edizione del torneo a suqadre in croso di svolgimento a Melbourne. Fabio Fognini e Matteo Berrettini nella nottata italiana sono stati semplicemente perfetti. I nostri portacolori hanno surclassato i rispettivi rivali nei due singolari rendendo inifluente il match di doppio che, del resto, non si è disutato per il ritiro della coppia iberica. Domani nel primo mattino la selezione di Santopadre affornterà la temibile Russia che si è sbarazzata della Germania

Atp Cup, Italia da applausi

Ad aprire le danze della seimifinale è stato Fabio Fognini che aveva il compito di affrotare l’omologo numero due spagnolo, Pablo Carreno-Busta. Il tennista di Arma di Taggia dopo aver subito il break in apertura di incontro ha risposto alla grande, mettendo in fila un parziale di 6 giochi a zero che gli ha garantito il primo set. Nel secondo set Fognini subisce il ritorono dell’avversario che fa temere il peggio. Carreno Busta si impone 6-1 senza storia. Ma nella partita decisiva l’azzurro strappa allo spagnolo il servizio due volte consecutive e il suo allungo vale la vittoria per 6-4 e il primo punto per l’Italia

Nel secondo singoolare si sono sfidati i due numeri uno, Matteo Berrettini e Roberto Bautista. In questo caso la partita è filata via ancora più liscia per l’Italia. Il numero 10 del mondo ha conquistato il break nel quarto gioco e tanto è bastato per chiudere il set 6-3, vincendo a zero ben 3 turni di servizio su 4. Il secondo set è stato più equilibrato con Berrettini sempre solidissismo in battuta ma che non riesce a concretizzare le due palle break del quinto game. Sul 5-5, però, Bautista deve arrendersi alla terza occasione e cedere il proprio servizio. Finisce così 6-3, 7-5 con il secondo punto e la finale dell’atp Cup conquistata

La Russia di Medvedev travolge la Germania

Nella seconda semifinale la favoritissima Russia rispetta il pronostico e batte la Germania 2-1. I due singolari, però, sono subito decisivi per determinare il successo russo. Andrej Rublev batte Jan-Lennard Struff con qualche patema di troppo. Indietro di un set è costretto al recupero ma alla fine liquida l’avversario col punteggio di 6-3, 1-6,2-6. Al terzo set anche la seconda partita. Un match di grande fascino tra Daniil Medvedev e Alexander Zverev. Il tedesco ha messo il muso avanti e ha cercato di riequilibrare le sorti della semifinale. Ma dopo il primo set conquistato (6-3), ha dovuto arrendersi al ritorno dell’avversario. Medvedev ha risposto portandosi a casa i due seuccessivi parziali col punteggio di 3-6, 5-7

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -