Tennis

ATP Lione: avanza Musetti. A Ginevra si ritira Travaglia nel derby azzurro

Entrano ufficialmente nel vivo i tornei di questa settimana. Va avanti Lorenzo Musetti, vincitore al termine di una grande lotta nel primo turno del torneo ATP 250 di Lione. A Ginevra avanza anche Marco Cecchinato, che ha approfittato del ritiro alla metà del secondo set di Stefano Travaglia.

Musetti vendica Barcellona

Lorenzo Musetti si prende la rivincita contro Auger Aliassime ed approda agli ottavi di finale del torneo ATP di Lione. Il tennista azzurro, dopo quella andata in scena (e persa) a Barcellona, ha vinto quest’oggi un’ altra bellissima battaglia andata in scena tra i due: 7-6 (3) 3-6 7-5 lo score finale dopo quasi tre ore di gioco. Ora per il giovane azzurro, al prossimo turno, ci sarà una sfida interessantissima contro l’americano Sebastian Korda, in quello che sarà un vero e proprio antipasto di Next Gen Finals. I due infatti si trovano rispettivamente al numero 4 e 3 della Race to Milan 2021. Per Lorenzo sarà anche l’occasione per testare la propria forma in vista del secondo Slam della stagione, dopo degli ultimi appuntamenti non proprio esaltanti.

ATP Lione: Musetti vince un primo set lottatissimo

Il primo set parte con Musetti che cancella immediatamente due palle break consecutive. L’azzurro, superato questo scoglio, inizia rapidamente a salire di livello ed è lui il primo ad allungare sul 4-1. Da qui Lorenzo ha una brutta flessione ed inizia ad arretrare pericolosamente il suo raggio d’azione. Il canadese ne approfitta per impattare sul 4-4 e per procurarsi altre due palle break nel nono game. Stavolta, però, è superlativo l’italiano ad annullarle con due buonissime prime di servizio. Si giunge al tie-break e qui finalmente si rivede il Musetti dei primi giochi. Il carrarino infatti, sotto 2-1 e mini-break Aliassime, piazza uno stupendo parziale di 6 punti ad 1 che gli consente di aggiudicarsi la prima frazione. Da segnalare un paio di autentici numeri da circo da parte del tennista azzurro, compresa una volèe deliziosa con la quale si procura il set point. Dopo più di un’ora siamo 7-6 in favore di Lorenzo Musetti.

ATP Lione: il canadese si rifà sotto ma nel terzo Lorenzo si ritrova

Il secondo set parte male per l’azzurro, che si ritrova subito sotto per 2-0. Qui Musetti è però bravo a non arrendersi e a riuscire ad impattare sul 2-2. Il canadese tuttavia inizia a spingere con maggior veemenza e nel sesto gioco trova nuovamente l’allungo: 4-2 e servizio a disposizione per il nativo di Montreal. Lorenzo, nel decimo game, prova a dare il tutto per tutto ed avrebbe anche una chance per riaprire il discorso ma Aliassime non trema. Dopo 1h e 49 minuti si va al parziale decisivo: 6-4 per il numero 19 del mondo.

Nel terzo set Musetti è formidabile sulle palle break. Ne annulla addirittura tre tra il primo ed il terzo gioco. A questo punto l’italiano si galvanizza e disputa uno straordinario sesto game di risposta che gli consente di allungare sul 4-2 e servizio a disposizione. Il carrarino, sopra 5-3, fallisce l’occasione di servire per il match, con il canadese che non se lo fa ripetere due volte e si rifà sotto sul 5-5. Qui Lorenzo piazza la zampata decisiva. Prima ritrova una provvidenziale prima di servizio e poi, nel game successivo, toglie la battuta al canadese per la seconda volta nel set, quella definitiva: 7-5 per l’italiano.

ATP Ginevra: Cecchinato approfitta del ritiro di Travaglia

Non soltanto il torneo ATP di Lione. Questa mattina infatti, sui campi in terra rossa di Ginevra, è andato in scena un derby di primo turno tutto italiano. Alla fine, in 50 minuti di gioco, a spuntarla è stato Marco Cecchinato, che ha avuto la meglio su Stefano Travaglia per 6-3 3-0, con il tennista ascolano che si è ritirato alla metà del secondo set. Continua comunque il buonissimo momento del palermitano, in cerca di punti preziosi per rientrare tra i primi cento giocatori del mondo (con questo successo è attualmente alla posizione 101 del ranking ATP). Per lui si tratta infatti della terza vittoria consecutiva dopo le due di qualificazione ottenute nei giorni scorsi. Ora per Marco, al prossimo round, ci sarà una sfida sicuramente molto complicata contro Denis Shapovalov, che pochi giorni fa ha avuto addirittura due match point contro Nadal agli ottavi al Foro Italico. Il canadese, qui a Ginevra, è la testa di serie numero 2. Tra lui e l’italiano non c’è alcun precedente.

ENRICO RICCIULLI

Photo Credit: account Twitter ufficiale degli Internazionali BNL d’Italia, @InteBNLdItalia

Back to top button