Cronaca

Avanti un altro. Sarà Gianni Lemmetti il nuovo assessore al bilancio di Roma

La sindaca Raggi ha annunciato la sostituzione dell’assessore al bilancio. Al posto di Andrea Mazzillo arriva da Livorno Gianni Lemmetti.

Gianni Lemmetti è ufficialmente il nuovo assessore al bilancio della giunta di Roma Capitale. L’annuncio è stato dato ufficialmente ieri dalla sindaca Virginia Raggi attraverso un post sulla sua pagina Facebook. Lemmetti, 48 anni, commercialista di Marina di Pietrasanta, in passato ha svolto una serie di consulenze per l’elaborazione di sistemi di qualità.  

Ma l’incarico più importante lo ha svolto in seno alla giunta comunale di Livorno, città amministrata dal Movimento Cinque Stelle. E’ lì che Lemmetti ha ricoperto l’incarico di assessore al bilancio, occupandosi in particolare della spinosa questione dell’azienda Aamps, la municipalizzata che si occupa di gestione dei rifiuti e ambiente a Livorno.

Lemmetti andrà a sostituire Andrea Mazzillo, che ricopriva l’incarico di assessore al bilancio dal 30 settembre 2016. Già Mazzillo era entrato in giunta per sostituire il precedente assessore Minenna, dimessosi il primo settembre scorso.

Nonostante le indiscrezioni su una sua possibile sostituzione circolassero insistentemente da settimane, Mazzillo ha dichiarato che non avesse avuto nessuna comunicazione preventiva dalla sindaca Raggi. Neanche ieri, quando i due si erano incontrati per una riunione sulla spinosa questione Atac. 

La Raggi ha annunciato la sostituzione attraverso questo post sulla sua pagina Facebook: «Do il benvenuto nella mia squadra a Gianni Lemmetti. Da oggi si occuperà di bilancio e dei conti di Roma. Abbiamo davanti un sfida importante e allo stesso tempo difficile: rilanciare la nostra città e risollevarla dal baratro in cui l’hanno gettata. Negli ultimi tre anni Lemmetti ha ricoperto l’incarico di assessore al Bilancio e alle Partecipate del Comune di Livorno dove ha contribuito a trasformare l’Aamps, azienda partecipata che si occupa di raccolta e smaltimento dei rifiuti, da una macchina inefficiente con oltre 40 milioni di euro di debiti in una realtà solida che nel 2016 ha addirittura prodotto 2,3 milioni di euro di utili. L’Aamps oggi è un’azienda capace di stare sul mercato con le proprie gambe e in grado di creare un sistema virtuoso di gestione dei rifiuti che, anche grazie all’introduzione della raccolta porta a porta, porterà nei prossimi anni allo spegnimento dell’inceneritore di Livorno. Voglio ringraziare Andrea Mazzillo per il lavoro portato avanti finora sulla base di un progetto che abbiamo condiviso, quello del nostro programma di governo che continua con lo stesso impeto ed entusiasmo dell’inizio. Confermo la stima personale nei confronti dell’ex assessore ma la priorità resta quel progetto che ha portato il M5S in Campidoglio».

Il PD è già partito lancia in resta all’attacco dei 5S, però non è chiaro cosa abbia portato alla sostituzione di Mazzillo con Lemmetti. Vi sono tuttavia indiscrezioni, non smentite, che raccontano di come alla Casaleggio Associati non abbiano preso bene alcune dichiarazioni di Mazzillo su delle nomine effettuate dal collega di giunta con delega alle partecipate Colomban. Dichiarazioni che puntavano il dito contro i diktat della Casaleggio Associati, che ha imposto alla Raggi manager provenienti esclusivamente dal Nord Italia.

Lorenzo Spizzirri

Back to top button