Avere un cane ti allunga la vita e fa bene al cuore: lo dice la scienza

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

Uno studio durato quasi settant’anni rivela che avere un cane allunga la vita

Avere un cane ridurrebbe la possibilità di morire precocemente del 24%. E per chi ha avuto un infarto o un ictus sembrerebbe essere un vero toccasana.

La ricerca e i risultati

Secondo Caroline Kramer, assistente universitaria del dipartimento di endocrinologia e metabolismo dell’università di Toronto, la ricerca ha coinvolto circa 4 milioni di persone. I partecipanti provengono da tutto il mondo. Circulation, il giornale dell’American Heart Association, ha quindi pubblicato i risultati.

“Avere un cane riduce del 24% ogni causa di mortalità” ha dichiarato. Inoltre, per chi soffre di malattie cardiovascolari, il rischio si riduce del 31%.

Avere un cane migliora la salute
Fonte: 9gag.com


Secondo un altro studio, sempre pubblicato su Circulation, tra i 336mila uomini svedesi presi nella ricerca, i possessori di un cane hanno una ripresa migliore dopo aver sofferto di malattie cardiovascolari.

E per di più, la dottoressa Martha Gulati, caporedattrice di Cardiosmart.org, ha dichiarato alla CNN che “le persone che vivono da sole sembrano trarne il beneficio maggiore in entrambi i gruppi, quello di chi ha avuto infarti e di chi ha avuto ictus.” E ancora, “chi vive da solo e possiede un cane riduce del 33% il rischio di mortalità rispetto a chi non lo possiede.”

Per questa ragione, molti cardiologi hanno pensato di “prescriverli” come cura. “Se soffri di depressione, la ripresa è molto più difficile” spiega la Gulati. Lei è infatti uno dei motivi per cui in molti ospedali ha preso piede la pet therapy.

E il dottor Glenn, infine, specifica: “Non è scientificamente provato che possedere o adottare un cane riduca la mortalità, ma questi studi dimostrano a tutti gli effetti una correlazione.” E ci tiene ad aggiungere che “adottare un cane è molto impegnativo sia dal punto di vista economico sia per le responsabilità che comporta. Dunque non lo si dovrebbe fare se lo scopo primario è quello di ridurre le malattie cardiovascolari.”

Fonte: 9gag.com

Leggi tutta l’Attualità

Seguici su Facebook