Cinema

“Baby Driver”: azione ad alto volume

Baby Driver-Il Genio della Fuga, è un film scritto e diretto da Edgar Wright nel 2017.
Ha un cast eccezionale cominciando dal volto noto di Kevin Spacey nei panni di Doc. Ansel Elgort è Baby Miles il protagonista di questo musical d’azione. Lily James è l’affascinante Debora. John Hamm è il duro Buddy e la sua amante Monica Castello è interpretata da Eiza Gonzalèz. Infine ritroviamo Jamie Foxx letteralmente nei panni del Pazzo. Il film è stato candidato a ben 3 premi Oscar, tra cui per miglior montaggio sonoro!

Baby Driver: La storia di un super eroe

Miles è un giovane driver colpito da un problema all’orecchio (acufene) in seguito ad un incidente in macchina durante il quale resta tragicamente orfano. L’acufene lo costringe a rimanere sempre connesso ai suoi ipod per ascoltare tantissimi brani che ci accompagnano verso la sua redenzione. Miles non è infatti un criminale, ricorda un piccolo Spider Man di quartiere e a tratti anche Daredevil. Baby ha commesso un errore tanto tempo fa ed è costretto a ripagarlo con gli interessi svolgendo alcuni lavori come pilota per rapine ben organizzate. Doc (Kevin Spacey) è il suo “amico d’affari” con il quale pianifica i vari assalti pubblici. Un giorno qualunque Miles resta rapito dalla voce di una cameriera in un dinner.
E’ molto bella e si chiama Debora.

baby driver
Gli attori in una scena del film,al centro il personaggio di Kevin Spacey, DOC-photo credits: web

Un successo acclamato

La storia di Miles ha una sceneggiatura che strizza continuamente l’occhio ai fanatici dell’action movie per antonomasia. Baby è un pilota d’auto per grandi rapine. Doc è un criminale buono e romantico e i suoi scagnozzi non sono cosi audaci come vogliono farci credere. I personaggi di Baby Driver hanno dei caratteri ben scritti, approfonditi, precisi e mostrano sfaccettature diverse durante le loro azioni. Il personaggio di Buddy si evolve da apparente innocuo gentleman di rapine, a villain con la v maiuscola. Tutti sono affamati di potere perciò mostrano di essere capaci di grandi passi falsi. Non esistono alleanze solo tregue.

Sin dalle prime scene siamo nel corpo e nella mente di Miles, che non solo è un ottimo driver, ma ha doti degne di un musical street o di un video in perfetta sintonia con un video clip di Jamiroquai. L’inseguimento iniziale ci appare come un invito a gamba tesa.
Wrigh ci descrive cosa andremo a vedere ammaliandoci in una mirabolante scena di fuga dalle volanti della polizia.
Baby è apparentemente infantile, sembra lento ma è molto sveglio ed affascinante.
I suoi modi bizzarri sul lavoro creano spesso gag.

Baby Driver
Gli attori in una scena iniziale del film-photo credits: web

Baby Driver potrebbe essere un Musical? forse si

Alzi la mano chi non ha tentato di cantare Belbottoms dei Jon Spencer Blues Explosion. Baby Driver è ricca di spunti narrativi musicali davvero accattivanti. La musica è un narratore onnisciente e scena dopo scena conquista il suo spazio a colpi di frizione, acceleratore e pistolettate. La sceneggiatura del film è stata ispirata ad un video clip musicale della band elettronica Mint Royale per la canzone Blue Song. Musica e macchina scappano a braccetto per tutto il tempo filmico. Sogniamo sulle note di Easy grazie alla voce di Sky Ferreira, attendiamo quattro caffè cantando Baby di Carla Thomas. Sogniamo la storia d’amore sulle voci dei T.Rex pensando a Deborah e Miles nella lavanderia. Sorridiamo nelle scene in bianco e nero sul momento in cui potranno finalmente ricongiungersi, essere liberi sull’autostrada verso est e con una canzone tra le mani.

Baby Driver
Gli attori Lily James ed Ansel Elgort in una scena del film-photo credit:web

Un futuro per Baby e Debora?

Nel mese di febbraio appena passato si era annunciato da parte della Sony, un possibile sequel di Baby Driver. La produzione del secondo capitolo sarebbe partita ufficialmente entro la fine del mese ma a causa della pandemia mondiale le produzioni sono state fermate. Quello che possiamo dire con certezza è che ci sarà Baby Driver 2. Stando ai diversi rumours che circolano sul web, il regista Wright si è sbilanciato diverse volte spargendo indizi qua e là, ad esempio che questo secondo capitolo avrà un titolo diverso e che ritroveremo i protagonisti e una parte del cast del primo capitolo ma si agigungerà un personaggio femminile nuovo, antagonista della bella Lily James.
Staremo a vedere!

baby driver
Lily James in una scena iconica di Baby Driver-phot credits: web

Seguici su MMI e Metropolitan Cinema

Silvia Pompi

Adv
Adv
Back to top button