Esteri

Belgio, agricoltore sposta la pietra del “confine” con la Francia

Adv

Un gesto inconsapevole quello di un agricoltore che, spostando una pietra, ha ridefinito i confini tra Belgio e Francia. Circa 620 chilometri, questa la lunghezza del confine che separa i due Paesi dal 1820. A definirlo, una serie di pietre, tra cui quella protagonista di questa vicenda.

La vicenda: Ecco cosa è successo nel confine Belgio Francia

L’uomo, trovatosi di fronte alla pietra che ostacolava il passaggio del suo trattore, è intervenuto spostandola quanto necessario e modificando il confine del suo paese con la Francia. A notarlo è stato un appassionato di storia che, passando in quella zona, si è accorto dell’insolita posizione della pietra. Circa 2 m, questo lo spazio “sottratto” alla Francia dal Belgio. Il sindaco di Erquelinnes, piccolo paese belga, è intervenuto al canale televisivo francese TF1, ironizzando sull’accaduto: “Non so se sia stata una buona idea ampliare il Belgio e rimpicciolire la Francia”. Nel frattempo le autorità locali hanno prontamente contattato l’agricoltore, chiedendo di ricollocare la pietra nella sua corretta posizione, così da evitare un possibile incidente diplomatico.

Adv
Adv
Adv
Back to top button