Cultura

Beyond E’ Il Nuovo Singolo Di The Clover

E’ stato rilasciato lo scorso 19 Ottobre, Beyond, il secondo singolo ufficiale di The Clover , un progetto Pop/Rock dalle sonorità internazionali del cantautore Stefano Auricchio.

Beyond è un brano dal sound potente caratterizzato da due componenti principali: un testo dal forte impatto emotivo e un synth-riff quasi tagliente che da subito diventa colonna portante del brano.

Beyond vuole essere un inno contro il bullismo. Un riscatto. Una rinascita. 

L’intenzione è quella di comunicare un senso di libertà nonostante la poca leggerezza del testo. 

E’ un messaggio di amore per la vita, a celebrarla nonostante le difficoltà e nonostante l’odio e il cinismo che ci circondano.

Ma è anche una riflessione. Una presa di coscienza. Un guardare indietro e tirare le somme per poter finalmente andare avanti e guardare al futuro con più consapevolezza, forti delle esperienze del passato.

 

Per The Clover (in attivo dal 2015 con base a Londra), Beyond rappresenta, insieme al precedente singolo Who You Are, una svolta dal punto di vista musicale. Il cantautore si è voluto infatti discostare dalle sonorità anni 90’ che hanno caratterizzato il primo progetto (The Well) andando alla ricerca di un linguaggio più contemporaneo. Tra le influenze principali, infatti, troviamo: Bastille, Imagine Dragons e Sia

Prodotto e arrangiato da Stefano Auricchio, Beyond vede: Marco Caino Marinelli alla programmazione dei synth; Marco Casaluce al mixing; Andrea Suriani al mastering; Stefano Auricchio alle voci; Enguerrand Cleron alle chitarre; Nicola Fratini al basso e Riccardo Santi alla batteria.

 

Beyond

(Musica e Testo di Stefano Auricchio)

Beyond the facade of towering lies

Beyond the curtains, shut when the show is over

Beyond every smile at the eyes of a passerby

Beyond the surface there might be a cry

I still remember when I used to feel like I was never home

Sitting in the corner, looking for some friend and with my back against the wall

Hey!

I thought I was weak

I was sick of it all

I wanted to quit

I felt so damned unfit

But that’s where I was wrong

That’s where I start from

To get on the top

To untie these thoughts

Beyond the display of silly cliches

Said without a care

I bet they don’t even know what they say

Beyond what you see

Beyond what your ears can hear

You find what is real

You see how it feels

I still remember when I used to feel like I was never home

Sitting in the corner, looking for some friend and with my back against the wall

Hey!

I thought I was weak

I was sick of it all

I wanted to quit

I felt so damned unfit

But that’s where I was wrong

That’s where I start from

To get on the top

To untie these thoughts

I used to hate my life

And never get attached to anyone

I was afraid that they would leave sometime

Now that I look behind

I see how fool I’ve been to waste my time

I see how precious is my life

Despite of all the sorrow it takes to smile

Despite of all the time it takes to see the light

Loving is a primal human need

And despite of all the fear

I still wanna breathe

I still wanna breathe

But that’s where I was wrong

That’s where I start from

To get on the top

To untie these thoughts

nickyabrami

Siciliana trapiantata a Roma. Abbandonati gli studi universitari, ho girato e giro in lungo e largo l'Italia per amore della musica e per passare qualche giorno in compagnia dei miei amici e di un buon bicchiere di vino. Ho collaborato con magazine musicali scrivendo live report su vari artisti italiani e stranieri e da gennaio 2017 ho occhi solo per Metropolitan Magazine
Back to top button