Cultura

Bioparco di Roma in festa: è nato un fenicottero rosa

In un periodo governato dalle brutture portate dal Coronavirus, il Bioparco di Roma festeggia una nascita speciale. È proprio il caso di dirlo: la struttura faunistica della Capitale potrà appendere un fiocco rosa. È nato, infatti, un pulcino di fenicottero rosa. Un evento dolcissimo che spezza la paura (e la chiusura) del Covid-19.

Bioparco di Roma: benvenuto pulcino di fenicottero rosa

Al Bioparco di Roma si è schiuso un uovo speciale, quello dei fenicotteri rosa, sulle rive del laghetto è nato un piccolo di Phoenicopterus roseus. Il pulcino ha pochi giorni di vita, pesa circa 100 grammi e sta bene. Ancora non è possibile stabilirne il sesso, che sarà svelato dalla genetica nei prossimi mesi.

La nascita è avvenuta dopo circa un mese di cova da parte di entrambi i genitori che in queste ore nutrono a turno il pulcino con una sostanza liquida prodotta dal loro tratto digestivo. Il caratteristico colore rosa dell’adulto è dovuto ai pigmenti presenti in alcuni microrganismi di cui si nutre, tra cui l’artemia salina, un piccolo crostaceo di cui i fenicotteri sono ghiotti. I giovani sono grigiastri e assumono la colorazione adulta a circa 3-4 anni di età.

Bioparco-Roma-Fenicottero Rosa (Credit: Archivio Bioparco – Massimiliano Di Giovanni)

Inoltre alla nascita i piccoli hanno il becco corto e dritto, dopo due settimane comincia a somigliare a quello dell’adulto. Da sottolineare che anche questi volatili subiscono i danni arrecati all’ecosistema in cui vivono dall’inquinamento e dalle attività antropiche.

Seguici su Metropolitan Magazine

(Photo Credit: Archivio Bioparco – Massimiliano Di Giovanni)

Back to top button