Blackout challenge su Tik Tok: una bimba di 10 anni grave in ospedale

Ci sarebbe un pericoloso «gioco» dietro la tragedia che si sta consumando in queste ore a Palermo. Una bambina di dieci anni è stata portata in condizioni gravissime dai genitori all’Ospedale dei bambini. La piccola si sarebbe legata la cintura alla gola per girare un video e partecipare a «una sfida di soffocamento estremo» su TikTok, uno dei social network più usati dagli adolescenti. La bambina si trova ricoverata da ieri sera in rianimazione all’ospedale «Di Cristina», dove è giunta in arresto cardiocircolatorio dovuto a un’asfissia prolungata. Le manovre rianimatore del personale sanitario hanno fatto tornare a battere il suo cuore ma le sue condizioni sono critiche e l’esito degli esami non è incoraggiante.

Sulla vicenda sono in corso indagini della polizia, che ha sequestrato il cellulare della bambina. Secondo una prima ricostruzione, ancora in corso di verifica, la piccola avrebbe raccolto una folle sfida online «blackout challenge» che consiste nel resistere a lungo al soffocamento. E così che sarebbe rimasta asfissiata, cadendo a terra. I genitori la hanno a quel punto portata in ospedale. Le indagini coordinate dalla procura cercheranno di ricostruire i fatti e appurare se sia stata questo rischiosissima «sfida» a determinare la tragedia. Non sarebbe la prima volta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA