Cronaca

Bonus auto fino a 6.000 euro nel decreto Rilancio

Bonus auto del valore massimo di 6.000, le linee guida del nuovo decreto Rilancio.

Il decreto Rilancio, promosso dal Governo al fine di incentivare la ripresa economica post-COVID, si compone anche di un bonus auto.

Il finanziamento è utilizzabile tramite rottamazione o meno di una vecchia auto e dipende dal tipo di auto che si compra.

Incentivi fino a 6.000 euro

Il bonus auto è pensato per le auto diesel, benzina Euro 6 e le ibride/elettriche allo scopo di promuovere basse emissioni di Co2. L’incentivo è quindi proporzionale: maggiore è il livello di emissione, minore è il bonus auto spettante. Il valore massimo dell’incentivo è di 10.000 euro con rottamazione e 6.000 euro senza rottamazione. Inoltre, c’è il listino da rispettare, infatti, la nuova auto non deve superare a listino i 61.000 Iva inclusa. 

Il bonus non è legato alla busta paga

L’aiuto non è legato alla busta paga, ma al tipo di auto che si vuole acquistare. La prima cosa da stabilire è il tipo di auto, che rispetti le direttive richieste dalla normativa, e accessibile per il portafoglio del richiedente.  VA ricordato che la busta paga anche se bassa può dare accesso al finanziamento seppure la maggior parte dipende dal nucleo familiare, dall’importo del veicolo scelto e dalle rate di finanziamento. 

Segui tutta l’attualità del Metropolitan Magazine

Back to top button