Bonus Vacanza 2020, come funziona e a chi spetta

Il governo targato PD-M5S ha lanciato una misura che avrebbe lo scopo di aiutare le famiglie meno abbienti: si tratta, in base alla propria situazione reddituale, di un bonus vacanza.

Il bonus vacanza dovrebbe partire da luglio 2020 e aumenterà la busta paga dei lavoratori italiani.

Hai diritto al bonus se il tuo reddito è:

  • Da 26.000 a 35.000 euro. Hai diritto a un bonus vacanze pari a circa 40/50 euro al mese, decrescenti con l’aumentare del reddito.
  • Da 8.000 a 26.000 euro. In questo caso hai diritto a soli 50 euro in più all’anno.

Requisiti per avere il Bonus Vacanza

Come mai chi ha un reddito più alto (oltre 26.000 euro) ottiene circa 50 euro al mese in più, mentre chi ha un reddito più basso (al di sotto di 26.000 euro) ottiene soltanto 50 euro all’anno? Il governo ha pensato che, chi ha un reddito fino a 26.000 euro, percepisce già il bonus Renzi e quindi ha preferito erogare il bonus alle fasce di reddito escluse. Di fatto dunque, questa misura avvantaggia il ceto medio, grazie a un bonus mensile che farebbe lievitare la busta paga, seppur non di molto.

Per quanto riguarda il bonus vacanze, non c’è bisogno di fare apposita domanda. Come avviene per il bonus Renzi, il datore di lavoro accrediterà l’importo direttamente in busta paga. Il datore di lavoro infatti, conosce esattamente lo stipendio del dipendente e quindi può verificare immediatamente se si rientra tra gli aventi diritto. Se il reddito annuo è compreso tra 26.000 e 35.000 euro, a partire da luglio si riceveranno circa 40/50 euro al mese in più in busta paga. Se invece lo stipendio non supera i 26.000 euro lordi annui, significa che già si percepisce il bonus Renzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA