Calcio

Brescia, ecco i pensieri di Corini: Milan e calciomercato

Il Brescia cerca punti importanti per la salvezza. L’avversario non è semplice, visto l’entusiasmo dei rossoneri. Probabile formazione e news sul mercato.

Il Brescia di Eugenio Corini ha bisogno in modo ossessivo di punti. Le Rondinelle alle 20.45 si troveranno davanti un Milan rinato emotivamente, dopo l’arrivo di Zlatan Ibrahimovic. Sulla carta, quindi, i padroni di casa dovranno soffrire per uscire indenni o vittoriosi dalla sfida odierna. I numeri parlano chiaro. Il Brescia contro i rossoneri ha ottenuto un solo successo su 19 incontri e, arrivando ai giorni nostri, gli uomini di Corini sono i peggiori per rendimento interno in Serie A.

Brescia
All’andata vinse il Milan per 1 a 0 (LaPresse)

Senza dimenticare il grande feeling di Ibra con la porta bresciana. Il suo primo gol in Italia arrivò proprio al Rigamonti, nel 2004, quando indossava la maglia della Juventus. Non è però il momento di darsi per vinti. Anzi, questo pensiero non sembra mai essere filtrato nella testa del gruppo bresciano. La vittoria non arriva da 5 turni consecutivi e serve quindi dare un segnale importante alle squadre invischiate nella lotta salvezza. Il clamoroso successo della Spal a Bergamo ha scombussolato tutto nei bassifondi. Il Brescia giocherà col coltello fra i denti.

Brescia
Ernesto Torregrossa, capitano del Brescia (LaPresse)

Brescia, occhio alle ingenuità

La scorsa giornata le Rondinelle sono state protagoniste di una buona prestazione, culminata però con un pareggio. Presente anche Roberto Mancini, intento a visionare le giocate di Tonali e Cistana. Non gli sarà, comunque, sfuggito l’MVP del match, ovvero Ernesto Torregrossa. Contro il Cagliari è arrivata la doppietta del capitano, oltre che una super dimostrazione di atteggiamento. Mentre Mario Balotelli, lascia ancora tutti sospesi tra chi vuole dargli ancora delle chanches e chi ha perso le speranze.

Espulsione di Mario Balotelli contro il Cagliari (LaPresse)

Ingenuità che gli costa due giornate di squalifica, proprio in un momento in cui le sue qualità servirebbero come il pane. L’ex Milan dovrà farsi un ulteriore esame di coscienza. Il Brescia dovrà, comunque, limitare le distrazioni. L’errore che ha causato il rigore del pareggio sardo può costare caro in prospettiva futura, meglio quindi essere più pragmatici. Intanto il Rigamonti sarà sold-out e si spera che la spinta del pubblico possa variare i favori del pronostico. Bisogna crederci.

Probabile Formazione

BRESCIA(4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Cistana, Chancellor, Mateju; Bisoli, Tonali, Romulo; Skrabb; Donnarumma, Torregrossa

Brescia, il mercato parte da Corini

Il Brescia si sta muovendo per regalare al proprio allenatore qualche innesto per rinforzare la rosa. Ma sono proprio le voci sull’ex giocatore del Palermo a tenere banco nelle ultime ore. In una situazione in cui la panchina sembrava sempre più traballare, ecco che il presidente Cellino regala l’ennesimo colpo di scena. Corini starebbe per firmare un rinnovo di contratto che lo legherebbe alla squadra della sua città fino a giugno 2022. Si allontana, quindi, l’ombra di Diego Lopez, dichiaratosi pronto in caso di chiamata del suo ex presidente.

Eugenio Corini, allenatore del Brescia (LaPresse)

In entrata si lavora per un difensore. Piacciono Ceccherini e Regini, ma il nome di Adam Masina resta sempre vivo. Difficoltà, invece, per portare a Brescia Zajc. Il Fenerbahce non è più convinto di cederlo alle rondinelle e si starebbe guardando intorno, alla ricerca di offerte più corpose. In uscita troviamo come normale che sia Tonali, al centro dei sogni di mercato dei top club italiani. L’Inter si starebbe al momento defilando, mentre rimane forte la Juve. In caso di cessione, i bianconeri lo lascerebbero a Brescia fino al termine della stagione. Il Pescara è in pole per Matri, dopo il no al Livorno. Semprini corteggiato dai toscani, dal Cosenza e dall’Entella.

Seguici su:

Pagina Facebook MMI

Per altri articoli sul calcio clicca qui

Back to top button