Cinema

Brigitte Bardot: “Il virus è un bene e ristabilirà un nuovo ordine”

Brigitte Bardot torna a stupire con nuove dichiarazioni sulla pandemia. In occasione di un’intervista dedicata alla riedizione della sua autobiografia, uscita nel 1973, l’attrice francese ha esternato nuovamente la sua opinione sul Covid 19. Nonostante i suoi 86 anni, l’icona del cinema non si è detta affatto preoccupata del virus e dei suoi effetti sulla popolazione.

Brigitte ha, infatti, dichiarato: “ Non mi proteggo dal virus. Non ne ho bisogno, non vedo nessuno. Non saranno le capre a contagiarmi”. Frasi che apparentemente non dovrebbero destare alcuno scandalo, visto la condizione di isolamento in cui sembra stia vivendo l’attrice. Se non fosse che a questa dichiarazione, ne è poi seguita una più impopolare: “Temo che il Covid e le altre epidemie che si stanno annunciando ristabiliranno dolorosamente un nuovo ordine.”

Continuando con: “Quando quei 5 miliardi di persone di troppo su questa terra saranno scomparsi, la natura riprenderà i suoi diritti”. Per poi concludere con una dichiarazione ben radicale: “Mi chiede se questo virus è una cosa buona? Si, è una specie di autoregolamentazione di una sovrappopolazione che noi non siamo in grado di controllare”.

Il pensiero di Brigitte non suona nuovo a tutti coloro che conoscono le sue posizioni nei confronti degli animali e dell’ambiente. L’attrice è, infatti, attivista da quasi 50 anni. Una volta abbandonata la carriera nel mondo nel cinema nel 1973, si è totalmente impegnata nella lotta per i diritti degli animali e dell’ambiente.

Marta Millauro

Seguici su

Facebook

Metropolitan Magazine

Instagram

Twitter

Back to top button