Cinema

Buon Compleanno, Daniel Radcliffe: l’attore festeggia 33 anni

Tutti lo ricordano per essere il mago dell’acclamata saga di “Harry Potter” e sicuramente Daniel Radcliffe deve molto a quel ruolo, grazie al quale ha ottenuto un enorme successo. È interessante però seguire anche il percorso che lo ha portato fin lì da quando era solo un bambino, diventato da subito una star. Ripercorriamo quindi la carriera dell’attore dagli esordi fino ad oggi.

Daniel Radcliffe: l’inizio della carriera a soli 11 anni

Daniel Radcliffe

Nato a Londra il 23 luglio 1989 è l’unico figlio di Alan George Radcliffe, agente letterario, e sua moglie Marcia Jeannine Gresham, agente di casting. Inizialmente i genitori di Daniel erano restii nel far intraprendere al proprio figlio una carriera da attore, ma i problemi di espressione verbale e socializzazione che lo afflissero durante la sua infanzia, portarono ad un cambio di decisione. Così, all’età di 10 anni, interpretò il suo primo ruolo, il giovane David Copperfield, nell’omonimo film, e a seguire nel 2001 lo vediamo in un altra pellicola: “Il sarto di Panama“. Dopo poco questi primi ruoli arriverà l’occasione che gli cambierà per sempre la vita.

Nel 2000 partecipò ai provini per la trasposizione cinematografica della saga di “Harry Potter” e lui fu scelto fra 16mila aspiranti per interpretare il protagonista. Il resto è storia, i film hanno avuto un successo mondiale e ora il suo nome veniva soprattutto associato a questo, scordandosi di tutte le altre pellicole a cui ha partecipato. Vediamo quindi in quali altri ruoli lo abbiamo visto.

Non solo Harry Potter

Terminata la saga passa al genere drammatico dai tratti gotici nel film “The woman in black“. Qui interpreta Arthur Kipps, un giovane avvocato che si reca in un remoto villaggio per scoprire la causa dei misteriosi omicidi. Un altro ruolo interessante sarà quello di Allen Ginsberg in “Giovani ribelli“, film sui grandi poeti della beat generation. Molti altri sono i titoli che lo vedono protagonista come “Horns“, “What If“, “Victor: la storia segreta del dottor Frankenstein“, “Swiss Army man – Un amico multiuso“, “Imperium“, “Jungle“, “Beast of Burden – Il trafficante“, “Guns Akimbo“, Fuga da Pretoria“, “The Lost city“.

Terminiamo quindi questa carrellata di nomi mostrando come, nonostante lo si identifichi spesso solo per un ruolo, abbia in realtà molti altri titoli alle spalle. Non possiamo che aspettare tra la fine di quest’anno e l’inizio del 2023 il suo prossimo film “Weird: The Al Yankovic Story“, un biopic sulla vita del cantautore che si prospetta, visto il recente trailer, molto interessante. Staremo a vedere!

Francesca Agnoletto

Seguici su Google News

Adv

Francesca Agnoletto

Francesca Agnoletto è scrittrice, articolista, videomaker e laureata al Dams all'Università di Padova. Gli studi le hanno fornito un'ottima conoscenza in ambito cinematografico, argomento d'interesse di cui si occupa nei suoi articoli.

Related Articles

Back to top button