Calcio

Cagliari, con la Roma è sfida per l’Europa

Domenica alle ore 15:00 sarà valevole per la 7^ giornata di Serie A la sfida tra Roma e Cagliari. I rossoblù arrivano all’appuntamento a quota 10 punti in classifica, lontani solo una lunghezza dai giallorossi. Si respira aria d’Europa.

Cagliari, ecco perchè l’Europa non è un miraggio

Il Cagliari di questa stagione è sicuramente una compagine che ha alzato notevolmente il suo tasso tecnico rispetto al passato. Gli arrivi estivi hanno proiettato la squadra sarda a competere per posizioni privilegiate, quantomeno al ridosso della zona Europa. La qualità di certo non manca a questo Cagliari che può mettere in difficoltà chiunque in qualsiasi campo. Tifosi e squadra però non vogliono solo fermarsi a un buon campionato e la zona Europa vogliono occuparla. La qualità e l’importanza di giocatori ad esempio come Nainggolan, Nandez, e Rog uniti a un collettivo coeso possono essere fattori determinanti al fine di una qualificazione europea.

Simeone – Joao Pedro, la Roma è avvisata

La coppia offensiva composta da Simeone e Joao Pedro sarà titolare anche contro la Roma ed è pronta a confermare le buonissime prestazioni di questo inizio di campionato. I due attaccanti hanno già messo a segno 4 reti, due a testa, fornendo inoltre un aiuto continuo alla squadra in fase difensiva. I due gioielli offensivi sono pronti a colpire la difesa della Roma che in questo inizio di stagione è tutt’altro che impenetrabile. L’argentino e il brasiliano stanno dimostrando di coesistere nel migliore dei modi nel reparto offensivo di Maran. Una coppia che per caratteristiche tecniche e fisiche sembra completarsi. Per Joao Pedro il “Cholito” è il degno partner d’attacco dopo l’infortunio di Pavoletti. Il destino del Cagliari passerà anche e soprattutto nei piedi di questi due.

I due attaccanti del Cagliari, Joao Pedro e Simeone esultano nella trasferta di Parma.
Joao Pedro e Simeone esultano nella trasferta di Parma. Photo credit: Vistanet

Pomeriggio da ex all’Olimpico

Olsen, Pellegrini e Nainggolan. Tre calciatori diversi con storie diverse accomunati dal fatto di aver vestito la maglia della Roma. Saranno tutti titolari e saranno protagonisti del match in modo speciale. Olsen è in prestito dalla capitale e dopo la fallimentare scorsa stagione sembra aver ritrovato entusiasmo in Sardegna. Il portiere sta collezionando ottime prestazioni e sta conquistando anche la fiducia della tifoseria. Un’altro ex è Luca Pellegrini ceduto alla Juventus dalla Roma e ora attualmente in prestito al Cagliari. Il giovane classe 1999 sarà titolare sulla fascia sinistra nella linea difensiva a 4 di Maran. L’ex più atteso è sicuramente Radja Nainggolan, il belga è recuperato dall’infortunio ed è pronto ad affrontare il suo passato nel suo vecchio stadio.

Ecco cosa ha dichiarato: “Secondo me fa un po’ più fatica oggi perché ha pochi giocatori di personalità. Ci vogliono le palle per giocare a Roma: lì è tutto bello, ma quando le cose vanno male e ti fischiano devi avere carattere. Tanto giocatori forti lì hanno steccato. Io bandiera? Difficile dopo Totti e De Rossi. Ma se mi chiedete se avevo pensato di chiudere la carriera a Roma dico tranquillamente di si. Lì ero felice, davo l’anima, avevo tutto quello che volevo. È stata una grande delusione andar via. Ma nella vita a volte le strade si riuniscono”.

Radja Nainggolan protagonista nella sua seconda avventura al Cagliari
Radja Nainggolan protagonista nella sua seconda avventura al Cagliari. Photo credit: Cagliari Calcio

A centrocampo c’è abbondanza. Ecco i dubbi di Maran

Sono principalmente due i dubbi da scogliere per Rolando Maran in vista della partita contro la Roma e sono entrambi a centrocampo. Il reparto è affollato di calciatori pronti e vogliosi di conquistare la maglia da titolare, un problema per il tecnico quello dell’abbondanza sempre ben accetto. Nel 4-3-1-2 consueto di Maran a centrocampo sono sicuri di un posto da titolare Cigarini e Nainggolan. Per gli altri due posti sembrano leggermente favoriti Nandez e Rog ma scalpitano per giocare dal 1′ minuto Castro e Ionita. Ballottaggi aperti e dubbi ancora da sciogliere per Maran.

SEGUICI SU:

PAGINA FACEBOOK

ACCOUNT TWITTER

Back to top button