Cagliari, il dopo Di Francesco si chiama Leonardo Semplici

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

La sconfitta, l’ennesima, rimediata contro il Torino in casa ha gettato ancor di più nel baratro il Cagliari che, adesso, è distante cinque lunghezze dalla zona salvezza. La posizione di Eusebio Di Francesco, attuale allenatore dei sardi, sembra essere ormai segnata e l’epilogo sarà, nuovamente, il più amaro di tutti: l’esonero. Dopo Roma e Sampdoria, infatti, il tecnico abruzzese si appresta a salutare anzitempo un’altra panchina di Serie A certificando il suo momento professionale negativo. Tommaso Giulini, numero uno dei rossoblù, si è arreso all’evidenza nonostante il fresco rinnovo e la difesa a spada tratta del suo allenatore: Leonardi Semplici al Cagliari, è questa la via che l’unico club della Sardegna tra Serie A e Serie B avrebbe ormai deciso d’intraprendere.

Leonardo Semplici al Cagliari: scelta ormai fatta?

Le voci, ormai, sembrano convergere in quella direzione: Leonardo Semplici al Cagliari per tentare una salvezza non impossibile. La rosa dei rossoblù, infatti, è di buon livello e nessuno si sarebbe mai immaginato, ad inizio stagione, di veder sprofondare i sardi nei bassifondi della Serie A. Ma leggendo la graduatoria, purtroppo per i tifosi, sembra essere impietosa. Il Casteddu è terzultimo a cinque lunghezze dal Torino che, grazie alla capocciata di Bremer, è riuscito ad incassare tre punti pesantissimi alla Sardegna Arena nella sfida salvezza. È un’emorragia di risultati negativi che Eusebio Di Francesco non è riuscito ad arginare. Dagli ultimi bisbigli di calciomercato, sarà l’ex mister del miracolo Spal a prendere le redini della prima squadra con il primo, grande obiettivo, di tornare ad assaporare il dolce sapore della vittoria. Spezia gustosa ormai dimenticata in Sardegna.

Seguici su Metropolitan Magazine

Credit foto qui