Calcio

Cagliari, Nandez è tornato: la cura Semplici comincia a dare i suoi frutti

Da essere un giocatore insostituibile a diventare uno dei primi responsabili della crisi del Cagliari. Nahitan Nandez ha vissuto un periodo di grande difficoltà in Sardegna. Con l’esonero di Di Francesco, la squadra sarda ha cominciato a mettersi alle spalle la confusione e il disfattismo dei mesi passati. Oggi Nandez è tornato a prendere per mano la squadra, tornando ad essere il giocatore rivelazione che tanto aveva sorpreso l’intera Serie A. Leonardo Semplici lo considera insostituibile nel suo scacchiere. Le posizioni del sudamericano variano in base alle necessità che la partita somministra ai rossoblù e questo comporta anche maggiori responsabilità. Un vero e proprio jolly ritrovato e che ora ha nel mirino i bianconeri della Juventus.

Nandez, niente nazionale resta a Cagliari

El Leon sarà indispensabile per la sfida contro la Juventus. L’assenza di Lykogiannis per squalifica spinge Leonardo Semplici a schierare il suo jolly come terzino (pronto ad un qualsiasi cambio di ruolo). Avere Nandez in squadra è un vantaggio per l’ex allenatore della SPAL. Inoltre, il classe 95′ resterà a Cagliari nel periodo della sosta per le Nazionali a migliorare ulteriormente la condizione. Come racconta La Gazzetta dello Sport, non ci sarà alcun viaggio in Sudamerica, durante la sosta della Serie A. I rinvii delle partite della sua nazionale trattengono Nandez a Cagliari, allontanandolo da un’importante perdita di energie dovute soprattutto al lungo viaggio da affrontare. El Leon di Semplici sarà, quindi, pronto a riprendere il cammino in campionato dopo la sosta. Ad aspettarlo ci sarà l’Hellas Verona di Ivan Juric.

di Luigi Giannelli

Seguici su Metropolitan Magazine, Metropolitan Calcio e Metropolitan Sport

Credit foto qui

Altri pezzi dell’autore

Back to top button