CalcioCronacaSport

Calcio Scozzese: avanti tutta (e tutte)!

Ripetere il tris di vittorie della prima settimana era un obiettivo non scontato ma assolutamente possibile; le 3 squadre scozzesi ci sono andate davvero vicine, ma quello che conta è che tutte e tre abbiano passato il turno. Considerato che l’anno scorso, al 6 luglio, la Scozia aveva già perso metà del suo contingente europeo, il fatto di avere 4 squadre su 4 (l’Aberdeen entrerà in scena la prossima settimana) ci lascia ben sperare per il futuro.

SHKUPI v RANGERS 0-0 (andata 0-2)

Sulla carta, i Rangers avevano il compito più difficile di tutte e tre. Il 2-0 dell’andata, maturato peraltro nei minuti di recupero della partita, era sicuramente un buon risultato, ma che non dava piena sicurezza. Gli uomini di Steven Gerrard hanno sofferto nei primi 20 minuti del primo tempo, poi hanno preso le misure e nel secondo tempo hanno sfiorato più volte il gol del vantaggio. A dirla tutta lo Shkupi è andato vicinissimo nel recupero alla rete della vittoria, ma l’1-0 ai macedoni non sarebbe servito a nulla. Per il morale della truppa blues è bene che il turno sia stato superato senza sconfitte e senza subire gol, in vista del confronto contro i croati dell’Osijek, squadra ostica, con l’andata quasi sicuramente in Croazia.

CELTIC v ALASHKERT 3-0 (andata 3-0)

Formalità doveva essere, formalità è stata: il Celtic replica il 3-0 dell’andata in Armenia, chiudendo la partita già nel primo tempo grazie alla doppietta di Moussa Dembele e al gol del solito Forrest. Manifesta superiorità? Considerato che gli Hoops hanno giocato dal 10′ del primo tempo a causa dell’espulsione di Simunovic, diremmo proprio di si.
Ora i biancoverdi se la vedranno nuovamente contro i campioni di Norvegia del Rosenborg, già affrontati e battuti l’anno scorso al termine di una vera e propria battaglia durata 180′: 0-0 a Celtic Park, 0-1 a Trondheim, indovinate grazie a chi? Ovviamente James Forrest.

NSI RUNAVIK v HIBERNIAN 4-6 (andata 1-6)

Autogol clamorosi, eurogol, buchi incredibili della difese, punizioni all’incrocio: a Toftir si è visto praticamente di tutto. Gli Hibs avevano già conquistato il pass per il secondo turno all’andata, ma la prestazione della difesa titolare resta comunque preoccupante in vista del più impegnativo doppio confronto contro i greci dell’Asteras Tripolis. Bene nuovamente la fase offensiva, con i biancoverdi che hanno realizzato in due partite ben 12 gol: il neo-acquisto Stevie Mallan ancora sugli scudi con due grandissimi gol dalla distanza.

ENRICO DELL’ANNA

Pagina Facebook de IL CALCIO SCOZZESE

Pagina Twitter de IL CALCIO SCOZZESE

Pagina Instagram de IL CALCIO SCOZZESE

Adv
Pulsante per tornare all'inizio