Calcio

Calciomercato, l’Arsenal tiene “in ostaggio” il calciomercato di Inter e Roma

Adv

Il passaggio del ciclone Coronavirus ha devastato ogni aspetto dell’economia mondiale colpendo, anche, il mondo del calcio internazionale. La ricostruzione dalle macerie finanziarie portate da un virus che tutt’oggi continua a punzecchiare l’umanità in modo asfissiante, sembra essere davvero complicata: ci vorranno tempo e pazienza per tornare agli introiti di qualche anno fa. Questa difficile realtà, ovviamente, si riflette principalmente sul terreno delle trattative, con le formazioni che sono disposte sempre meno a spendere più di quanto messo in conto. In questo scenario, il calciomercato dell’Arsenal (quello in uscita) rischia di tenere “in ostaggio” i campioni d’Italia dell’Inter e la nuova Roma di Josè Mourinho.

Calciomercato, l’Arsenal non farà sconti per Bellerin e Xhaka

Acquistare dopo l’arrivo (e la permanenza) del Covid-19 e delle sue restrizioni, volte a limitare i contagi, è difficilissimo. Diventa un’impresa titanica, poi, se l’obiettivo di calciomercato scelto è sotto contratto con un club della Premier League. È una vicenda che, nel corso degli anni, diversi club italiani hanno vissuto amaramente sulla propria pelle: le società inglesi, di base, non hanno bisogno di vendere gli esuberi. Questo status, chiaramente, regala ai britannici una forza colossale nelle trattative di mercato: o si accontentano le richieste economiche proveniente dalla “perfida Albione”, oppure il calciatore oggetto del desiderio rimane nella sua attuale squadra.

Gli esempi del passato sono innumerevoli e questo calciomercato estivo potrebbe confermare questo particolare trend: le protagoniste di questa vicenda sono Inter e Roma, tenute “in ostaggio” dalle richieste dell’Arsenal per Hector Bellerin e Granit Xhaka. I nerazzurri, ormai da settimane, sono fortemente interessati al terzino spagnolo di Mikel Arteta che non sembra essere più centrale nel progetto dei Gunners. La compagine di Londra vuole venderlo, ma fin qui le offerte di Suning non hanno scaldato il cuore dei dirigenti biancorossi. Dopo diverse schermaglie di mercato, nelle ultime ore gli inglesi avrebbero aperto alla possibilità di un prestito (tanto) oneroso con diritto di riscatto in favore dei milanesi. Sarà la volta buona dopo tantissime battaglie? I tifosi interisti (ed il calciatore) lo sperano.

Xhaka braccio di ferro Arsenal-Roma

È piuttosto simile la situazione che sta fronteggiando la nuova Roma di Tiago Pinto e Josè Mourinho. Il centrocampista Granit Xhaka vuole vestirsi di giallorosso per raggiungere il mister lusitano all’ombra del Colosseo e l’Arsenal, che intanto ha ufficializzato Albert Sambi Lokonga di ruolo mediano, non si opporrebbe ad una sua cessione. Tutto sistemato? Assolutamente no. I britannici non hanno ancora accettato le diverse proposte economiche dei capitolini che, ancora adesso, stanno provando a convincere i Gunners ad applicare un piccolo sconto al prezzo del cartellino dello svizzero. Questa persuasione andrà a segno? Difficile dirlo. I precedenti con Toby Alderweireld, Riyad Mahrez e Chris Smalling (arrivato a Trigoria dopo aver soddisfatto pienamente lo United) non inducono al massimo ottimismo. Il giocatore, però, è una chiara richiesta del mister portoghese ex Tottenham: Dan Friedkin, a meno di ammorbidimenti inglesi, dovrà accontentare (quasi completamente) l’Arsenal. Si continua a trattare.

ANDREA MARI

Seguici su Metropolitan Magazine

Credit foto: (Pagina Facebook Ufficiale Arsenal)

Adv
Adv
Adv
Back to top button