Calcio

Calciomercato Milan, le difficoltà per arrivare a Diallo

Meno di un mese per accontentare i propri allenatore. Poco meno di trenta giorni per cercare di migliorare la rosa. Obiettivo: mettere una toppa sugli errori commessi nelle trattative estive o soddisfare le necessità emerse in questa prima metà di stagione. La finestra di riparazione invernale è l’incubo di tutti i direttori sportivi sparsi in giro per il Vecchio Continente: pochi giorni, calciatori su piazza limitati e riluttanza nel cedere, infatti, rendono poco semplice il lavoro degli addetti alle trattative. Il delicato periodo pandemico, con il Covid-19 che ha preso nuovo vigore nei contagi, rende ancor più complicata particolare sessione. Dalla Serie A alla Serie C (passando per gli altri campionati europei), tutti i club cercano di sondare il terreno delle trattative in cerca di occasioni per il presente o di colpi in vista di una futura programmazione. Nello specifico, il calciomercato del Milan si concentra su un nuovo acquisto.

Calciomercato Milan, la trattativa per Diallo

Sfumato Botman, con il Lille che ha comunicato ai rossoneri di non essere disposti a lasciarlo partire durante questa sessione di mercato, il Milan studia un piano B. O meglio, un piano D, con Diallo che da tempo è nel mirino di Massara e Maldini. Il PSG non è disposto a fare sconti e pare abbia rifiutato la formula di trasferimento proposta dal Milan per il trasferimento. Il prestito non è infatti concepito come una possibilità realizzabile attualmente dai parigini, che chiedono quindi 25 milioni di euro per il difensore. Troppo per i rossoneri, che potrebbero virare su altre soluzioni low cost a fronte delle defezioni di Kjaer fino a fine stagione e Tomori.

Seguici su Metropolitan Magazine

Credits: AC Milan Facebook

Back to top button