Calcio

Calciomercato Torino, capitolo cessioni: il punto

Adv

Meno di un mese per accontentare i propri allenatore. Poco meno di trenta giorni per cercare di migliorare la rosa. Obiettivo: mettere una toppa sugli errori commessi nelle trattative estive o soddisfare le necessità emerse in questa prima metà di stagione. La finestra di riparazione invernale è l’incubo di tutti i direttori sportivi sparsi in giro per il Vecchio Continente: pochi giorni, calciatori su piazza limitati e riluttanza nel cedere, infatti, rendono poco semplice il lavoro degli addetti alle trattative. Il delicato periodo pandemico, con il Covid-19 che ha preso nuovo vigore nei contagi, rende ancor più complicata particolare sessione. Dalla Serie A alla Serie C (passando per gli altri campionati europei), tutti i club cercano di sondare il terreno delle trattative in cerca di occasioni per il presente o di colpi in vista di una futura programmazione. Nello specifico, il calciomercato del Torino si concentra su un nuovo acquisto.

Calciomercato Torino, capitolo cessioni

Il Torino è abbastanza attivo sul mercato, sia in entrata che in uscita. La partenza di Rincon è già stato il segnale di continue operazioni, anche sul versante cessioni, da parte del club granata. Un altro dei nomi vicini all’addio è intanto quello di Simone Verdi: inseguito da Sampdoria e Cagliari, potrebbe concludere anzitempo un avventura che non gli ha dato la fortuna sperata. Poi, inevitabilmente, Ola Aina; inevitabilmente, perché quando bussa alla porta una squadra di Premier League come il Leeds United, è davvero difficile far finta di non aver sentito. La richiesta di Cairo è di 10 milioni di euro, con Tuttosport che rivela di una vera e propria trattativa in corsa. Infine, anche Daniele Baselli potrebbe lasciare il Piemonte verso destinazioni che gli garantiscono maggiore impiego nei novanta minuti.

Seguici su Metropolitan Magazine

Credit foto: pagina Facebook Torino Football Club

Related Articles

Back to top button